L’Aphesis cede incasa all’Elettronica Cicala Palermo

pallavoloIl pubblico che ha assistito, al PalaHamel, alla gara di pallavolo femminile di serie C non si è certamente annoiato. Vuoi per la posta in palio (il secondo posto nel girone), vuoi perché le due squadre hanno disputato cinque set, di una gara che ha più volte preso pieghe improvvise ora per l’una ora per l’altra squadra. L’ha spuntata l’Elettronica Cicala per 3 a 2, probabilmente per la maggior voglia di squadra di acciuffare il risultato. E dire che le aphesisine erano partite benissimo, dominando il primo set e chiudendolo senza patemi d’animo. Nel secondo parziale, però, le palermitane sono tornate alla grande ristabilendo la parità. Dal terzo set, causa forse la tensione, erano più gli errori a determinare gli esiti dell’incontro. Il parziale, condotto punto a punto e pregno di errori, se lo aggiudicavano le aphesisine. Era il peggior momento per l’Elettronica Cicala che all’inizio del quarto set inanellava una serie di errori che sembravano chiudere la partita. Infatti le ragazze del coach Ezio Pinelli si portavano sul 9 a 0. Ma la reazione delle ospiti era veemente, complice una eccessiva sufficienza della formazione di casa. Le palermitane compivano la rimonta fino al 19 pari. Nel prosieguo del set comunque l’Aphesis riusciva a giocare la palla match per il 3 a 1, che però eniva sprecata maldestramente. Così erano le palermitane ad aggiudicarsi il set e a riportarsi sul 2 a 2. Al tie break stavolta era l’Aphesis a partire sotto tono e l’Elettronica Cicala si garantiva il margine sufficiente per aggiudicarsi l’incontro con facilità. Alla luce di quanto visto, nonostante il match point sprecato dall’Aphesis, va riconosciuta alle ospiti la caparbietà per non aver mollato e il grande merito per quanto fatto vedere nei momenti topici della gara. Il finale di 3 a 2 permette alle aphesisine comunque di prendere un punto e di collocarsi al terzo posto in classifica. Sabato prossimo trasferta ad Aragona, per la disputa del derby contro le ragazze allenate dal duo Francesca Scollo e Karina Gotte. L’inizio è fissato per le ore 18.