Vitellaro sul caso Barbareschi-Zambuto

“Questi episodi contribuiscono ad avvelenare un clima della vita sociale e della politica, nel suo complesso, già di per sé, contorto e complicato.  Da un po’ di tempo questa nostra città di Agrigento sale alla ribalta, esclusivamente, per fatti o avvenimenti  che danneggiano la nostra immagine”.

Lo dichiara il segretario dell’UDC Pietro Vitellaro.

“Siamo stati capaci di attirare l’attenzione dei media con notizie negative anche in attività di promozione culturale come l’esposizione d’arte al Collegio Filippini o l’attività teatrale come il caso “Barbareschi” – prosegue Vitellaro.

Prestiamo il fianco a chi non perde occasione di  soffiare sul fuoco della discordia.

Nessuna lezione potranno tirare fuori i giovani agrigentini ed i giovani siciliani da questo imbarbarimento. Sia chi occupa posti di responsabilità  politica, sia  chi utilizza i mezzi di informazione, attraverso la propria attività intellettuale, culturale o artistica, ha il dovere morale di stemperare gli animi, costruire i rapporti e non contribuire a distruggerli . Poi, noi , qui, ad Agrigento di ben altro abbiamo bisogno e non di provocazioni” conclude Vitellaro.