Lazzano su Caserma Vigili del Fuoco: “Ridicolo ed inelegante”

Sulla vicenda relativa ai locali dell’ex caserma dei Vigili del Fuoco richiesti dal Comune di Agrigento alla Provincia, interviene il vice presidente del consiglio provinciale Mario Lazzano. “La vicenda – dice Lazzano – non solo rasenta il ridicolo, se è vero come è vero che dove insistono i locali il terreno pare sia di proprietà della Provincia di Agrigento; ma, le dichiarazioni dell’amministrazione Comunale, suonano come una sorta di out-out  “o bere o affogare – o mi dai i locali oppure io ti sfratto” “o mi dai i locali oppure acquisti l’immobile”.

Tutto ciò è inaccettabile! Nel ricordare a tutti noi che vi è ancora un contenzioso aperto, invito il Presidente della Provincia legale rappresentate dell’Ente a dare mandato ai propri legali a resistere in giudizio fino ad arrivare in Cassazione, ove ve ne fosse la necessità, per chiarire una volta per tutte a chi spetti il titolo di proprietà.

Per quanto riguarda l’acquisto dell’immobile che il Sindaco di Agrigento ipotizzava come acquisto in itinere alla luce dell’avanzo di amministrazione che l’Ente Provincia ha accumulato negli anni – prosegue Lazzano – ribadisco che l’intero Consiglio Provinciale di Agrigento ha all’unanimità stanziato le somme dell’avanzo non per acquistare un immobile che si presume già di proprietà della Provincia ma bensì per la sistemazione delle Strade Provinciali  e per la manutenzione dei numerosi edifici scolastici sparsi nell’intero territorio provinciale. Questa è stata la scelta politica, il resto sono solo chiacchiere da ballatoio.

Concludo che è stupefacente dire: o compri o ti sfratto! Mi sembra troppo coercitivo ed inelegante” conclude Lazzano.