Crisi alla Regione, Donegani: “Dichiarazioni di Lombardo inconcludenti”

“Incassiamo il mea culpa recitato da Raffaele Lombardo a fronte di una maggioranza visibilmente dilaniata al suo interno, cionondimeno l’intervento in aula da parte del Governatore si è rivelato nel complesso inconcludente, così come le dichiarazioni a corredo degli esponenti di quel che rimane della coalizione di centro-destra uscita vincente dalle urne 1 anno e mezzo fa”. E’ quanto afferma l’On. Miguel Donegani.

“Non ci convince – precisa il deputato del PD all’Ars – il richiamo ad una responsabilità collettiva da parte di chi, come il Presidente della Regione Sicilia, non ha ancora preso responsabilmente le distanze da un Governo Nazionale che, con in testa Berlusconi, lo ha chiaramente mollato”.

Saremo pronti a fare la nostra parte – conclude Donegani –  su quelle riforme paventate ai siciliani e finora disattese, ma non prima che Lombardo ufficializzi il fallimento del patto fatto con gli elettori e, di conseguenza, la rottura definitiva con la maggioranza che ne aveva sostenuto la candidatura, dimostrandolo in concreto procedendo all’inevitabile passo dell’azzeramento in giunta, senza limitarsi ad un semplice ritiro delle deleghe ad un proprio assessore”.