Operazione antidroga “Red Scorpion”, scena muta degli indagati: si difende solo Di Stefano

Giacomo Lombardo
Giacomo Lombardo

Si sono svolti stamattina, fra il carcere e il tribunale, gli interrogatori delle sei persone arrestate dai poliziotti del Commissariato di Porto Empedocle nell’operazione antidroga “Red Scorpion”. In cinque – il consigliere comunale del Pdl Giacomo Lombardo, 48 anni, il figlio Calogero Lombardo di 25 anni, Giovanni Carbone di 24 anni, Filippo Grilletto di 26 anni e
Raimondo Marnalo di 29 anni – si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Alfonso Di Stefano, inteso “Boutique”, 25 anni, si è difeso dicendo di essere un semplice consumatore e non un pusher. Gli indagati sono difesi dagli avvocati Ninni Giardina, Anna Americo, Emanuele Dalli Cardillo, Salvatore Collura e Arnaldo Faro.