Aeroporto, la politica ha risposto

maratona_0992Un successo? Possiamo dire di si!

Se non altro per il presidente della Provincia Eugenio D’Orsi che è riuscito nella prima impresa della storia della politica agrigentina: radunare le forze politiche di qualunque schieramento, la Chiesa, le forze imprenditoriali, i sindacati, i professionisti, gli alunni di alcuni istituti della provincia per  rivendicare il diritto di tutti agrigentini a non marcire in fondo a tutte le classifiche nazionali.

Il corteo si è snodato lungo il Viale della Vittoria fino a Piazza Vittorio Emanuele dove, dal palco allestito per l’occasione, hanno preso la parola i rappresentanti sindacali, l’onorevole Di Mauro in rappresentanza del governo Regionale, ed il presidente D’Orsi, osannato come forse nessuno lo era mai stato finora.

“Da quando siamo stati eletti, ci siamo trovati ad un bivio essere schiavi della politica, o essere per la gente che ci ha eletti. Non abbiamo avuto dubbi, e abbiamo scelto la gente”

Sono le prime parole pronunciate dal palco da un Eugenio D’Orsi visibilmente emozionato.

“Sei grande” gli ha gridato qualcuno, “Tu sei grande” gli ha risposto D’Orsi.

E poi ha proseguito: “Non vorremmo che si facesse del nostro discorso un uso strumentale”, ha proseguito il presidente. “Oggi gli agrigentini non hanno marciato contro qualcuno, hanno marciato per se stessi, hanno marciato per rivendicare il diritto di vivere in una provincia seria e moderna. Ed è per questo che la grande affermazione di voi tutti ci responsabilizza ancora di più”.

A queste parole hanno fatto da coro gli interventi dei rappresentanti sindacali e dei politici intervenuti che fanno sperare per il meglio.

[nggallery id=82]