Cooperative, presentata la ricetta del BDS per i proprietari degli alloggi

Si è svolto questa mattina, nella stanza del Sindaco di Agrigento, il preannunciato incontro tra il direttore territoriale del Banco di Sicilia, Paolo Pivetti, ed il primo cittadino Marco Zambuto, nel corso del quale è stato presentato il particolare prodotto finanziario predisposto dall’istituto bancario per coloro che, proprietari di alloggi costruiti tramite cooperative edilizie, intendono divenire anche proprietari delle aree su cui tale edifici sono costruiti.

Per l’occasione il direttore Pivetti ha puntualizzato che “il Banco di Sicilia vuole cogliere ogni occasione utile per confermare il suo ruolo di banca del territorio, al servizio delle famiglie e delle imprese. L’iniziativa presentata oggi, relativa al finanziamento per il riscatto dei vincoli su alloggi siti in aree P.E.E.P. (Piani di Edilizia Economica e Popolare) concessi in diritto di superficie, avvalendosi della possibilità offerta dall’Amministrazione comunale di riscattare, dietro pagamento di un corrispettivo economico, i vincoli relativi ai propri alloggi, infatti, si affianca a quelle formative, già promosse in collaborazione con le associazioni di tutela dei consumatori e con la presenza delle istituzioni locali, direttamente presso le nostre filiali, sull’utilizzo sicuro e corretto delle carte di credito e sulla prevenzione all’eccessivo indebitamento delle famiglie.”

Il Sindaco Zambuto, nel prendere atto che detto istituto sta spingendo su prodotti capaci di interpretare al meglio le nuove esigenze di famiglie e piccole imprese che devono affrontare l’attuale momento di difficoltà dell’economia e sull’innovazione, ha ringraziato per la proposta illustratagli che, per come ha appreso, si affianca ad altre iniziative di sostegno all’economia elaborate dal gruppo UniCredit per venire incontro, per esempio, alle famiglie in difficoltà nel pagamento del mutuo perché si trovano in particolari condizioni quali la perdita del posto di lavoro, e alle piccole imprese, con un progetto finalizzato a finanziare e fornire liquidità aggiuntiva, nonché alle aziende che si trovano in un temporaneo momento di crisi, se non addirittura con il rischio di chiudere, e necessitano quindi di appositi strumenti creditizi.

Il Direttore Pivetti ha anche comunicato che in diverse filiali sono già operativi i bancomat evoluti che consentono, oltre alle normali operazioni, anche il versamento di assegni e contante.