Marcia pro-aeroporto, sindaci distratti. Pumilia: “Progetto ok, me l’ha detto Riggio”

calogero_pumilia“Qualche minuto prima di entrare in aula mi sono sentito telefonicamente con Vito Riggio. Mi ha riferito che l’Enac, di cui lui è presidente, approverà il progetto per la realizzazione dell’aeroporto nella zona pianeggiante di Licata”. Parole, quelle del sindaco di Caltabellotta Calogero Pumilia, che hanno fatto tirare un sospiro di sollievo a tutti. Soprattutto al presidente della Provincia, Eugenio D’Orsi, che era seduto al fianco dell’inossidabile e sempre lucido Pumilia, nell’aula Giglia, impegnato, con il cuore in mano, a sensibilizzare gli amministratori comunali dell’agrigentino a partecipare alla manifestazione pro-aeroporto di sabato prossimo. La buona novella è arrivata attraverso canali ufficiosi. Quelli ufficiali sono attesi per fine mese. Ma la marcia resta attuale. Sì, perché ora più che mai, bisognerà fare pressing sul governo nazionale. In particolare sul ministro alle Infrastrutture, Altero Matteoli, affinché il progetto aeroporto venga inserito nel piano nazionale dei trasporti. Un passaggio importante, decisivo perché finalmente il sogno diventi una realtà. All’incontro di questa mattina presenti anche buona parte degli assessori provinciali e un nutrita rappresentanza di consiglieri provinciali.  All’appello mancavano, però,  un bel po’ di sindaci, quasi la metà. “Non saprei cosa dire. Non posso certamente richiamarli o rimproverarli – ha spiegato D’Orsi – lo sanno loro perché non hanno risposto all’appello. Mi auguro, comunque, che saranno  presenti sabato prossimo in occasione della marcia. Intanto ringrazio quei sindaci che, mostrando grande sensibilità, hanno partecipato oggi alla riunione.  Ovviamente mi aspetto una significativa presenza della gente – ha concluso D’Orsi – la manifestazione è a favore dell’aeroporto e non contro qualcuno”.