Giornata internazionale contro la violenza alle donne, seminario tematico ad Agrigento

logo-reteIn occasione della giornata internazionale contro la violenza alle donne, la cui ricorrenza cade il prossimo venticinque novembre, la “rete contro la violenza alle donne ed ai minori della città di Agrigento” indice ed organizza un seminario tematico dal titolo “612bis, stalking e strumenti di contrasto”. L’evento sarà ospitato dalla biblioteca comunale “Franco La Rocca” e prenderà le mosse alle ore 9.00 di giorno venticinque con la proiezione del film a tema “Un giorno perfetto” di Ferzan Ozpetek. A seguire, dopo gli indirizzi di saluto da parte del sindaco di Agrigento Marco Zambuto e del direttore generale dell’ASP n.1 Salvatore Olivieri, verrà inaugurata una mostra fotografica, allestita dall’”Associazione Catanese Amatori Fotografia”,  i cui contenuti, dedicati alla piaga della violenza alle donne, si preannunciano emotivamente forti ed artisticamente molto validi.

La successiva apertura dei lavori del seminario tematico verrà affidata a Giacomo Daina ed Enza Ierna, rispettivamente assessore alle Politiche Sociali ed assessore alle Pari Opportunità del Comune di Agrigento. Interverranno, quindi, Andrea Bianchi, sostituto procuratore della Procura della Repubblica di Agrigento, con la relazione dal titolo “stalking: aspetti giuridici e problematiche applicative” e Lucia Picone Chiodo, psicoterapeuta dell’ASP n.1, con una riflessione psicologica denominata “dall’amore al terrore”. Chiuderà l’approfondimento la coordinatrice della “rete contro la violenza alle donne ed ai minori della città di Agrigento” Franca Rita Battaglia che riporterà i dati, le cifre e le esperienze del centro antiviolenza ospitato dall’ASP n.1.

La rete di Agrigento, il sistema integrato di servizi e connessioni avviati dai più validi attori sociali, istituzioni locali e realtà della cittadinanza attiva, si propone di intraprendere, con iniziative come quella del prossimo 25 novembre, tutte le azioni necessarie al contrasto dei fenomeni di abuso e maltrattamento su donne e minori e, al contempo, di avviare campagne di sensibilizzazione sul delicato problema sociale.