Pareggio con rimpianti per il Girgenti contro Trieste

Il Girgenti pareggia in casa, al Palagiglia di Favara, contro la pluri-scudetta Pallamano Trieste per 24 a 24. E’ stata una partita avvincente ed incerta fino all’ultimo secondo. L’ultimo minuto del match è stato “vietato” ai malati di cuore. La Pallamano Girgenti, infatti, dopo una fantastica rimonta, ha raggiunto il pareggio negli ultimi 45 secondi con Bruno Brzic. Poi il Trieste ha usufruito di un calcio di rigore a 20 secondi dal fischio finale. Il portiere italo argentino Javier Grande ha parato il tiro dello sloveno Matej Nadoh. Nel rapido capovolgimento di fronte Luciano Brancaforte ha avuto la palla della vittoria, ma il portiere avversario, l’ex nazionale, Diego Modrusan, ha respinto la conclusione. Pareggio alla fine giusto tra due formazioni che si sono affrontate a viso aperto. Un tempo per parte.

Il primo è stato interamente dominato dai triestini con  l’ala Marco Lo Duca mattatore della prima mezzora. Il Girgenti ha fallito l’approccio al match. I biancoazzurri non sono scesi in campo concentrati e determinati come in altre circostanze. Numerosi errori al tiro e difesa non all’altezza del delicato incontro. All’intervallo è Girgenti 8 – Trieste 14. La ripresa è tutta di marca agrigentina. Il tecnico Lillo Gelo cambia spesso modulo e uomini per tentare di mettere in difficoltà l’attenta retroguardia ospite. La missione riesce in pieno perché il Girgenti, sospinta dal tifo del numeroso pubblico, compie un autentico miracolo sportivo, rimontando il Trieste con le reti di uno scatenato Luciano Brancaforte, di Brzic e Radic. Gli ultimi minuti sono incandescenti, ma la Pallamano Girgenti compie l’impresa di pareggiare. “E stata una bellissima partita – ha dichiarato il tecnico Lillo Gelo. Il “nostro” secondo tempo è stato di grande impegno e sacrificio. La squadra ha reagito ed ha meritato di portare a casa il punto. Potevamo anche vincere, ma alla fine il risultato è giusto. C’e’ rammarico per l’inizio del match, dove il mio Girgenti non ha saputo tenere alta la concentrazione contro una “signora” squadra. Poi nella ripresa il nostro gioco e la nostra tenuta atletica hanno avuto il sopravvento sugli avversari. E’ un punto che smuove la nostra classifica, è un punto che moralmente vale quanto una vittoria”. Sono adesso 10 i punti in classifica del Girgenti. Sabato prossimo, 28 novembre, la formazione agrigentina giocherà in trasferta contro il Pressano.