V Giornate Gregoriane sulle problematiche del restauro in ambito archeologico. Tre secoli di cultura del restauro

Tre secoli di cultura del restauro nella Valle dei Templi, questo il tema della V edizione delle “Giornate Gregoriane” (27 – 28  novembre 2009).

Venerdì pomeriggio, 27 novembre, alle ore 15,30, nella sala di Casa Sanfilippo, inizierà i lavori il prof. Guido Biscontin  (Università “Ca Foscari” – Venezia) che proporrà delle riflessioni sulla fase tecnico scientifica“Dalla Conoscenza alle scelte per gli interventi”, l’architetto Alessandro Carlino (Università di Firenze) tratterà “I lavori della “Regia Custodia”- Restauri settecenteschi nella Valle dei Templi”, l’architetto Pietro Meli, (Parco archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento) approfondirà il tema “Interventi di restauro nella Valle dei Templi tra XIX e XX secolo e nuove ipotesi di musealizzazione del Tempio di Giove Olimpico”.

Sarà affrontata la tematica sugli “aspetti tecnici per il restauro del Telamone nel Tempio di Giove Olimpico” relazionati dall’ingegnere Stefano De Vito (BCD Progetti–Roma) , mentre il dott. Lorenzo Zichichi (Il Cigno GG: Edizioni) condurrà la questione su “ L’Arte contemporanea:  un pilastro per il restauro archeologico?”.

 

L’iniziativa di questo anno, convergente nella promozione della integrazione tra diverse culture e periodi storici della Valle dei Templi, ha il fine di presentare alle autorevoli professionalità presenti i progressi eccellenti degli interventi conservativi nel percorso storico della Valle anche con il preciso intento di svilupparne divulgazione, valorizzazione e sviluppo turistico.

La partecipazione, senza dubbio, è una occasione privilegiata, un efficace strumento di Marketing Relazionale con il Sistema Archeologico in un contesto che sintetizza, alla perfezione, le attività del Parco, quelle che appassionerebbero gli studiosi, gli operatori del settore e non solo.

Novità di supremo interesse, venerdì, 27 novembre, alle ore 11,00 presso il Collegio dei Filippini, l’inaugurazione della mostra “I Giganti di Akragas: i Telamoni, dal Tempio di Giove Olimpio a simbolo di Agrigento”, a cura di Pietro Meli Carmelo Bennardo e Tommaso Gagliardo con la collaborazione di Alessandro Carlino, Attilio Dalli Cardillo e Stefano De Vito.

La mostra, allestita nell’ambito di una collaborazione tra Parco e Amministrazione Comunale, presenterà alcune stampe d’epoca relative al tempio di Zeus della collezione di stampe antiche del Parco, ma celebrerà il suo punto culminante nella collocazione, nell’atrio dello stesso Collegio dei Filippini, della riproduzione a grandezza naturale del Telamone che partecipò, nel 2006, alla mostra della Sicilia a Pechino. La copia, alta circa 8 mt, su un piedistallo di circa 2, potrà rendere l’idea di ciò che nel prossimo anno potrà vedersi nell’area del tempio di Zeus.

Piacevole inserimento nel programma delle attività pomeridiane sarà la consegna dei “Premi Valle dei Templi” ai vincitori dell’ omonimo concorso, edizione 2007, per tesi di laurea in temi attinenti alla storia, alla fruizione e  allo sviluppo della Valle dei Templi di Agrigento, riservato a laureati e studiosi. La Commissione giudicatrice ha proclamato vincitori  per la categoria “Tesi di laurea” i dottori: Hylenia Catalano,  Luca Cosentino, Alfonso Sacco.

A buona memoria delle V Giornate Gregoriane, la direzione del Parco, anche per questo anno, ha preordinato l’ annullo speciale figurato, realizzato dalla locale filiale delle Poste Italiane.

I lavori del Convegno si concluderanno alle ore 10,00 di sabato, 28 novembre, con la visita alla Valle dei Templi.