Consorzi di bonifica: i precari chiedono la stabilizzazione

Riceviamo e pubblichiamo

I lavoratori precari del Consorzio di Bonifica 3 Agrigento, nel sottolineare l’indispensabilità  che ormai rivestono per l’Agricoltura Siciliana assicurando ogni anno l’irrigazione nei territori di competenza con grande professionalità e spirito di sacrificio, chiedono a gran voce, a tutte le forze politiche regionali, una Legge di riordino dei Consorzi di Bonifica Siciliani entro la fine dell’anno, che risponda alle esigenze del territorio con riferimento alla provvista e gestione delle acque e alla valorizzazione e salvaguardia dell’ambiente, ma che contenga soprattutto una norma di stabilizzazione di tutto il personale assunto dai Consorzi con contratto di lavoro a Tempo Determinato che possa mettere fine alla disperazione di un migliaio, circa, di famiglie siciliane.

I Lavoratori precari del Consorzio di Bonifica 3 Agrigento