Assessorato al Turismo: Riunione per la progettazione di un vademecum del turista per la zona di Licata

L’Assessore Provinciale al Turismo, Carmelo Pace, continua sulla strada di valorizzare al massimo il patrimonio della provincia di Agrigento continuando l’elaborazione delle pubblicazioni turistiche. Nello scorso mese di aprile erano stati presentate quattro pubblicazioni riguardanti altrettante zone del territorio tra le quali Agrigento,  Sciacca, l’arcipelago delle Pelage ed infine le zone interne ed i castelli.

Carmelo Pace, nei volere mettere in atto l’impegno preso, assieme al Presidente della Provincia, Eugenio D’Orsi, ha incontrato, in una prima fase, rappresentanti il territorio di Licata, ricco di un grande patrimonio artistico che attende di essere adeguatamente valorizzato

“Sono pienamente convinto – ha detto l’assessore Pace – che la pubblicazione di questi vademecum turistici sia la strada giusta per valorizzare i nostri beni e creare adeguati movimento di flussi turistici. Dopo le prime quattro pubblicazioni continueremo questa programmazione che veda l’inserimento di tutto quanto ritenuto indispensabile sotto l’aspetto culturale, eno-gastronomico e in termini di ricettività turistica per i comuni di Licata, di Palma di Montechiaro, Naro, Castrofilippo, Canicattì, Campobello di Licata e Ravanusa. Comuni questi dove esistono pregevoli opere d’arte e soprattutto monumentali chiese barocche”.

In questo quadro ha avuto luogo una riunione operativa alla riunione erano presenti: Armando Sabella, responsabile dell’Ufficio Turismo del Comune di Licata, Tony Cellula e Lavinia Licata in rappresentanza del Consorzio Turistico-Culturale “Parco delle Ville Liberty”, con i quali si è vagliato il materiale raccolto su Licata dai responsabili dell’Ufficio Turismo Provinciale al quale va il suo più profondo apprezzamento per la collaborazione profusa nella realizzazione dell’intero progetto.

L’Assessore Pace ha assicurato che analoghe riunioni saranno programmate al più presto con i rappresentanti dei Comuni della zona est della Provincia di Agrigento al fine di pervenire nel più breve tempo possibile, ad una stesura definitiva del depliant.