Piano nazionale di sicurezza stradale, il Comune di Menfi primo in Sicilia

L’Amministrazione comunale di Menfi è stata la prima in Sicilia ad ottemperare agli obblighi di messa in sicurezza stradale previsti dal Programma Annuale 2002 del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale, tanto da ottenere un lettera di encomio ufficiale da parte degli uffici regionali
che esprimono “assoluto apprezzamento” per la relazione presentata dai tecnici comunali. L’intervento riguarda la riqualificazione della tangenziale Ovest di Menfi (via  del Serpente), per la quale l’Amministrazione  doveva, rispettando i tempi indicati, assicurare il monitoraggio dei risultati, determinati dagli interventi realizzati.

L’assenza di incidenti stradali sul tratto ha significato, in termini di riduzione dei costi sociali, un beneficio economico per l’intera collettività. “Infatti, poiché nel biennio 2007 – 2008 non si sono verificati incidenti, è risultato un beneficio economico superiore ad oltre 140 mila euro – scrive l’avvocato Gaetano Miano, Responsabile Ufficio del Piano della Sicurezza Stradale, Dipartimento Trasporti e Comunicazioni dell’assessorato regionale ai Trasporti – Se il trend di incidentalità si mantenesse lo stesso anche per l’anno corrente, il relativo beneficio economico evidenzierebbe una
redditività dell’investimento particolarmente elevata.
Alla luce di queste straordinarie conclusioni, frutto della brillante professionalità dimostrata dagli ingegneri progettisti, mi riservo di utilizzare la relazione del Comune di Menfi come modello da seguire verso gli altri Enti locali partecipanti ai vari bandi in materia di sicurezza stradale, nonché di esporne i contenuti alla prossima seduta plenaria della Consulta nazionale sulla sicurezza stradale”.