Storie di migranti, tra passato e presente, il 19 e 20 novembre, a Palermo

L’Emigrazione di ritorno: valorizzazione dei network dei migranti per la circolazione  delle conoscenze, delle capacità e delle trasformazioni sociali”. E’ il tema del convegno organizzato dall’Istituto Fernando Santi, col patrocinio dell’assessorato regionale al Lavoro, che si svolgerà giovedì 19 novembre, a Palermo, alle 16,30, nella sala convegni di via Quarto dei Mille, 6. L’incontro  proporrà una riflessione sull’emigrazione, in un luogo, qual è la Sicilia, che ha saputo, da sempre, far tesoro delle culture di coloro che, da conquistatori, turisti o immigrati, sono approdati sull’Isola. Dai fenomeni migratori, alle forti motivazioni sottese, dalle emergenze, ai drammi, alle difficoltà d’integrazione, il convegno suggerirà un’analisi, che tenga conto  anche del profondo arricchimento che proviene dall’accostarsi di diverse realtà.

Interverranno Giovanni Barillà, Presidente dell’Associazione Istituto  Fernando Santi – Delegazione Sicilia, Maurizio Scaglione, presidente dell’Associazione “Secolo Ventuno”, Marcello Saija, Ordinario di Storia delle Istituzioni Politiche-Università degli Studi di Messina – studioso dell’emigrazione siciliana nel mondo, direttore del Museo dell’Emigrazione, che relazionerà su L’esperienza storica delle associazioni di mutuo soccorso nell’emigrazione siciliana e l’associazionismo dei nuovi immigrati”, Mario Cavaleri, direttore del giornale on line Quisicilia, organo ufficiale dell’Assessorato Regionale all’Emigrazione, che illustrerà il “Ruolo della comunicazione on line nel dialogo tra diverse realtà”,  Tindara Ignazzitto, “emigrante al contrario”, docente di italiano lingua seconda – Università degli studi di Palermo, che inviterà ad una riflessione su “Emigrare da nord a sud”. L’Istituto inviterà l’indomani, 20 novembre, alle 10, ad un’altra giornata di approfondimento sulle migrazioni, “Terre senza frontiere”, in cui saranno messe in relazione le esperienze di chi ha dovuto lasciare l’Isola con quelle di chi invece qui continua ad arrivare per sfuggire a guerre, persecuzioni, miseria. Sono in programma gli interventi di Erminia De Francesco, esperta di emigrazione e scrittrice di numerosi saggi sui migranti, Giuseppe Scozzari, presidente nazionale di Connecting People, Kossi Djka, ingegnere topografico togolese e Naziha Tahar, mediatrice culturale maghrebina, che racconteranno il loro viaggio avventuroso per raggiungere le coste siciliane e la loro successiva integrazione nella realtà siciliana.