Andiamo al cinema

2012-film2012 (cinema Astor)

Roland Emmerich torna al dramma apocalittico dopo L’alba del giorno dopo. Questa volta il suo film prende ispirazione dalla famosa profezia Maya, secondo la quale il 21 dicembre 2012 dovrebbe verificarsi la fine del mondo o un disastro naturale di proporzioni immani.

2009. Il geologo Adrian Helmsley (Chiwetel  Ejiofor), in collaborazione con un collega indiano (Jimi Mistri), sta monitorando il susseguirsi di forti tempeste solari sulla Terra. Preoccupato per le possibili conseguenze,  il geologo, che lavora per la Casa Bianca, avvisa il suo diretto superiore, il dottor Carl Anheuser (Oliver Platt).  Il quadro dipinto da entrambi gli scienziati è catastrofico: le radiazioni solari stanno riscaldando il nucleo del pianeta Terra e questo provocherà in pochissimi anni uno spostamento delle placche terrestri, quindi terremoti di fortissima intensità, eruzioni vulcaniche a catena e giganteschi tsunami.

2012.  Jackson Curtis, uno scrittore in crisi (John Cusack), il personaggio attorno a cui ruota l’intera vicenda, si trova in campeggio con i suoi figli, Lilly e Noah, nel parco di Yellowstone. Subito dopo la loro vacanza, la terra comincia a tremare: la deriva dei continenti è iniziata. Jackson, in una disperata lotta contro il tempo, cerca di portare al sicuro la sua famiglia, mentre il mondo comincia a crollargli letteralmente attorno. L’unica speranza è raggiungere una delle misteriose “navi” predisposte per il salvataggio della razza umana dalla distruzione globale.

Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo (cinema Ciak)

Un film di Heath Ledger e dei suoi amici”. Con queste parole il regista Terry Gilliam ha voluto ricordare l’attore protagonista del suo film, scomparso durante la lavorazione, nel gennaio del 2008.

Fantasy teatrale, intriso di magia, surrealismo e immagini a metà strada tra lo psichedelico e il lisergico, una sorta di “Alice nel Paese delle Meraviglie” distorto ed eccessivo, in perfetto “stile Gilliam”, il film è stato ultimato grazie alle partecipazioni speciali di tre attori, grandi amici di Ledger, Johnny Depp, Colin Farrell e Jude Law, che hanno interpretato tutti e tre lo stesso personaggio.

Il dottor Parnassus (Christopher Plummer) in gioventù ha sfidato a carte Mr.Nick ( un mefistofelico Tom Waits) vincendo la partita. In premio ha chiesto l’immortalità. E Mr. Nick (il diavolo probabilmente…) ha preteso in cambio l’anima della bella Valentina (Lily Cole), la figlia di Parnassus. Allo scoccare del suo sedicesimo compleanno la ragazza sarà perduta. Come rimediare allo scellerato patto? La chiave di tutto è Tony (Heath Ledger, Colin Farrell, Johnny Depp, Jude Law), un misterioso giovane che viene accolto nella bizzarra compagnia circense itinerante diretta da Parnassus e chiamata Imaginarium. L’eterogeneo gruppo è composto da saltimbanchi e attori, e Tony vi si trova immediatamente a proprio agio. Il pezzo forte degli spettacoli messi in scena dagli artisti è uno specchio magico, un portale che permette di viaggiare in sconosciuti mondi paralleli. Per amore di Valentina, Tony decide di intraprendere una serie di viaggi attraverso lo specchio (ogni volta che vi passa attraverso cambia aspetto), nel tentativo di scoprire il punto debole di Mr.Nick e spezzare così il patto.

Amore 14 (cinema Ciak)

Federico Moccia dirige due giovani esordienti nell’adattamento cinematografico del suo omonimo romanzo. Carolina, detta Caro (Veronica Olivier) ha quattordici anni, due fantastiche amiche del cuore e un fratello, Rusty James, (Raniero Monaco di Lapio) che adora. La sua vita è quella di una normale ragazzina come tante. Finchè non si imbatte in Massi (Giuseppe Maggio), e tutto cambia. Per la serie : il primo amore non si scorda mai, anche a quattordici anni.

Nemico Pubblico (cinema Winner)

Michael Mann, regista “notturno” che predilige l’azione pura e geometrica, torna al cinema ancora una volta alle prese con una storia affascinante e tenebrosa, un noir illuminato dal melò con un cast di primo piano, che ricostruisce gli ultimi e ruggenti anni di vita (spericolata) del bandito John Dillinger, quel “nemico pubblico n° 1” che imperversò nell’America della Grande Depressione, mettendo in crisi l’ F.B.I.

Indiana, 1933. John Dillinger (Johnny Depp, perfetto per la parte) ritorna libero dopo parecchi anni di prigione. Desideroso di recuperare il tempo perduto e di una vita piena di avventure, soldi,  auto veloci, baseball, whisky, belle donne e film (il cinema era una delle sue grandi passioni) comincia a rapinare banche. In breve tempo diventa una leggenda, il bandito inafferrabile e imprevedibile che con le sue azzardate e  straordinarie imprese mette in pesante imbarazzo l’F.B.I. e il suo capo, il potente Edgar J. Hoover (Billy Crudup). Deciso a porre fine al mito di Dillinger, Hoover affida il caso al suo miglior agente, il meticoloso Melvin Purvis (Christian Bale, che gareggia in bravura con Depp), che ha già catturato altri famigerati criminali. Tra i due uomini inizia così un mortale duello a distanza, una caccia spietata e senza esclusione di colpi. Fino al celebre e tragico finale al Biograph Theater di Chicago…

Nel cast anche il premio Oscar Marion Cotillard, che interpreta Billie Frechette, il grande amore di Dillinger.

New Moon (dal 18 novembre al cinema Winner)

Secondo capitolo della tormentata storia d’amore tra la timida adolescente Bella Swan e l’affacinante vampiro “vegetariano” Edward Cullen. Tratto dall’omonimo libro scritto da Stephenie Meyer, che compone insieme a Twilight, Eclipse e Breaking Dawn la saga new-horror più letta e amata degli ultimi anni, il film è stato girato in parte in Italia, a Montepulciano, dove è stata ricostruita la medievale Volterra.

Bella sta per compiere 18 anni. Il giorno del suo compleanno si verifica uno spiacevole e inaspettato incidente. Edward, sconvolto dall’accaduto e sempre più convinto che la sua presenza possa mettere in grave pericolo la vita della sua amata, decide di abbandonare Bella per sempre.

La ragazza cade in depressione, oppressa dal senso di perdita e di vuoto che  inizialmente le impedisce di reagire. Dopo mesi di solitudine, Bella comincia a riprendersi, soprattutto grazie all’aiuto di Jacob Black, un coetaneo con cui la ragazza stringe un’intensa amicizia. Il legame tra i due, però, viene messo a dura prova da una serie di fatti soprannaturali e da un’antica leggenda quileute che diventa realtà. Inoltre, inaspettatamente, ritorna a Forks Alice Cullen…

Tra gli attori del cast new entry di prestigio: l’inglese Michael Sheen,  attore teatrale e cinematografico, molto apprezzato in patria, che interpreta Aro, il capo dei Volturi (gli spietati vampiri italiani) e la giovane Dakota Fanning, nell’inedito ruolo di “cattiva”, la crudele vampira Jane.

Le mie grosse grasse vacanze greche (cinema Mezzano)

Commedia sentimental-vacanziera che ha per protagonista l’attrice americana di origine greca, Nia Vardalos, rivelazione del film del 2002 “Il mio grosso grasso matrimonio greco”.Il titolo italiano si riferisce proprio a quella fortunata commediola matrimoniale.

Georgia (Nia Vardalos) è una donna molto precisa, responsabile e razionale. Caratteristiche caratteriali che riversa anche nel suo lavoro di guida turistica. Il suo problema, quindi, è quello di prendere troppo sul serio la propria vita. Tutto cambierà quando si dovrà occupare di un gruppo di stravaganti turisti in vacanza nella sua terra d’origine, la Grecia.

Marpiccolo (cinema Mezzano)

Produzione indipendente italiana, che mescola dramma, denuncia sociale e degrado quotidiano.

Il film ruota attorno a Tiziano, ragazzo difficile, che rischia di prendere una strada senza ritorno, quella della malavita. Il suo destino sembra segnato anche a causa dell’ambiente in cui vive: il quartiere Paolo VI, zona sud di Taranto. Abusivismo, illegalità, strade dissestate, servizi inesistenti. Questa è la realtà quotidiana di Tiziano, di Stella, la sua ragazza,  di Maria e Lucia, la madre e la sorella del protagonista. Quando il ragazzo, che lavora per Tonio, il boss locale, finisce in un carcere minorile, la sua condizione sembra peggiorare. Ma c’è ancora una speranza di riscatto, un’ultima possibilità. Il suo educatore e la sua insegnante di italiano, la professoressa Costa, credono in lui, così come tutti i suoi familiari e amici.