Il Comune di Castrofilippo aderisce al Gal della Sicilia centromeridionale

Nonostante sia stata già costituita con atto notarile, la società consortile Gal Scm annovererà tra i suoi soci anche il Comune di Castrofilippo. Solo nell’ultimo consiglio comunale infatti è stata votata favorevolmente la partecipazione al Gruppo d’Azione Locale della Sicilia centromeridionale che mira alla creazione del Distretto Rurale di Qualità, così come spiegato in due precedenti sedute consiliari dall’assessore comunale all’agricoltura, Tonino Sferrazza. Nello specifico, sei consiglieri della maggioranza hanno espresso il loro consenso al punto all’ordine del giorno, mentre cinque esponenti del civico consesso si sono astenuti. Tra questi, spicca il consigliere di maggioranza Antonio Dainotta che, pur essendo favorevole ai Gal, ha contestato la metodologia che fa del gruppo l’ennesimo stipendificio. Critiche anche sul ruolo del progettista definito “l’eterno sconosciuto”, perché mai venuto a relazionare in Consiglio nonostante abbia curato altri bandi intercomunali. L’opposizione, sulla stessa lunghezza d’onda di Dainotta in merito ai compensi del Cda, ha sollevato una questione di conformità della delibera in quanto firmata dal vice capo dell’Ufficio Tecnico che non avrebbe potuto vistare l’atto perché è decaduto l’ex responsabile della Posizione Organizzativa, Vincenzo Manzone. “L’ennesimo cavillo per non approvare l’importante punto all’ordine del giorno – hanno controbattuto il sindaco Salvatore Ippolito e il presidente del Consiglio Comunale, Salvatore Graci -. Prima la minoranza ci rimprovera di aver abbandonato gli agricoltori, e poi nei fatti mette i bastoni tra le ruote ad un atto che è stato riproposto con forza per lo sviluppo futuro del settore agricolo”. Maggiore informazione sui Gal e sui benefici per gli agricoltori è stata reclamata da Aldo Ciccarelli della minoranza e da Franco Badalamenti della maggioranza che hanno proposto l’istituzione di una commissione.