L’UDC di Ribera “Il Direttore Generale dell’ASP di Agrigento non rispetta gli impegni!!”. L’On.le Ruvolo: “Promuoveremo forti iniziative”

La notizia della chiusura del Laboratorio Analisi del Presidio Ospedaliero di Ribera costituisce per l’UDC di Ribera un’ulteriore motivo di seria preoccupazione che induce ad una mobilitazione ancora più forte di tutta la classe dirigente.

“Abbiamo voluto dare credito agli impegni assunti sia nei confronti dei nostri massimi rappresentanti parlamentari (gli On.li Giuseppe Ruvolo e Salvatore Cascio) ed istituzionali (il Vice Presidente della Provincia Regionale di Agrigento Pace) – ha affermato il Segretario cittadino –  sia a quelli dichiarati ufficialmente nell’incontro tenutosi nella Sala Giunta del Comune di Ribera, alla presenza dell’Amministrazione Comunale e di tanti consiglieri comunali, tra i quali quelli del nostro gruppo consiliare ma, nostro malgrado, prendiamo atto che alle promesse per il rilancio della struttura seguono azioni assolutamente contrastanti”.

Anche l’On.le Giuseppe Ruvolo interviene sulla vicenda.
“Il Direttore Generale Olivieri, con la chiusura del laboratorio analisi – esordisce il deputato riberese –  ha assunto l’ennesimo ingiustificabile provvedimento pregiudizievole per il nostro presidio ospedaliero. Abbiamo sempre diffidato nella riforma del Governo Regionale ed a questo punto, di fronte all’ulteriore depotenziamento di servizi, non ci limiteremo a sostenere soltanto il disegno di legge che tutela i piccoli ospedali, sottoscritto da 40 deputati e depositato all’ARS, ma promuoveremo ogni azione, anche la più forte, al fine di impedire l’assurdo obiettivo dell’Assessore Russo”.

“Dopo gli opportuni incontri che terremo, unitamente a tutta la classe dirigente, con le forze politiche locali e con le organizzazioni di categoria – ha concluso Ruvolo –  nel corso di una Conferenza stampa che si terrà venerdì 13 novembre, comunicheremo le nostre determinazioni”.