Ribera, costituita una coalizione territoriale

È stata costituita a Ribera, questa mattina, una “coalizione territoriale” che comprende i comuni dei distretti socio sanitari D2 Bivona, Alessandria della Rocca, Cianciana, S. Biagio Platani e S. Stefano di Quisquina, D4 Casteltermini, Cammarata e S. Giovanni Gemini, D6 Ribera, Burgio, Calamonaci, Cattolica Eraclea, Lucca Sicula, Montallegro e Villafranca Sicula e D7 Sciacca, Caltabellotta, Menfi, Montevago, S. Margherita Belice e Sambuca di Sicilia, per la partecipazione all’avviso per la realizzazione di progetti sperimentali per l’inclusione sociale di soggetti in condizione di svantaggio per un importo max di 2.000.000 euro. Il progetto prevederà l’orientamento, la formazione, la Work Experience e alla fine l’inserimento lavorativo dei soggetti appartenenti alle categorie dei disabili o a quelle della devianza e disagio giovanile.

L’importante coalizione che conta su una popolazione residente di oltre 150.000 abitanti e la varietà delle peculiarità del territorio, costituiranno motivo di sicura preferenza nella valutazione del progetto.

L’assessore ai servizi sociali avv. Francesco Montalbano ha dichiarato: “siamo particolarmente onorati del riconoscimento avuto dal comune di Ribera quale ente capofila, ma al contempo coscienti degli oneri conseguenti. Va valutata positivamente l’intenzione di tutti i comuni aderenti di partecipare ai prossimi bandi, che prevedano eventualmente un numero minimo di abitanti superiori a 100.000.

Va inoltre manifestato un ringraziamento e un plauso a tutte le amministrazioni coinvolte per lo spirito di collaborazione e di disponibilità dimostrata, nonché per la rapidità del momento decisionale. Difficilmente i tempi della politica permettono di raggiungere un così ampio accordo in pochi giorni”.

A giorni sarà pubblicato un avviso per la realizzazione di partnership con enti privati.