ACLI, Perricone interviene su sentenza Corte Strasburgo

Il Presidente provinciale delle Acli di Agrigento Nicola Perricone, esprime il proprio disappunto per la decisione della Corte Europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo sul crocifisso nelle aule.

“Il crocifisso – dichiara il Presidente – incarna la nostra identità. E’ il simbolo della cultura e della civiltà europea. Cancellare i simboli vuol dire cancellare una parte di noi stessi, negare i presupposti su cui si è fondata l’evoluzione della nostra vita. Togliere il crocifisso dalle aule, significa negare la nostra tradizione cristiana, vuol dire misconoscere il ruolo essenziale assunto dal Cristianesimo nella formazione dell’identità europea. Con questa sentenza, la Corte di Strasburgo finisce per negare duemila anni di storia sradicando dal patrimonio culturale e identitario del continente le proprie radici, innegabilmente cristiane”.