Opportunità di lavoro in giro per l’Europa

Quaranta opportunità lavorative per altrettanti giovani in giro per l’Europa. Esperienze da vivere in alcuni Paesi dell’Unione ed offerte dall’Arci Strauss. Il progetto “Let’s be Amicus”, presentato nell’ambito del programma comunitario “Amicus Preparatory Action”, è stato infatti approvato dal Dipartimento generale istruzione e cultura della Commissione Europea come uno dei migliori dieci progetti in Europa.

Finanziato dalla Commissione Europea e cofinanziato dalla Regione Siciliana, è un progetto di mobilità transnazionale che prevede l’invio di 40 volontari italiani tra i 18 e i 28 anni presso venti diversi enti di accoglienza sparsi un po’ in tutta Europa (Londra, Lisbona, Madrid, Barcellona, Bruxelles, Berlino, Tallinn, Tenerife, Atene, Amsterdam etc. ), per svolgere un servizio volontario della durata di 4 mesi. “All’attività di invio di volontari- spiega Sergio Carrubba- la Strauss affiancherà un’attività informativa sulla dimensione transnazionale del volontariato e un’attività valutativa dell’impatto di Amicus sul volontariato in Italia, grazie soprattutto alle ‘Giornate Amicus’ che verranno organizzate dalla Strauss in diverse località italiane (Mussomeli in primis, ma anche Palermo, Catania, Roma etc…) e straniere (Madrid, Londra, Atene, Amsterdam).

“Sin dall’inizio sapevamo che non sarebbe stato facile- aggiunge Carrubba- in quanto avremmo dovuto concorrere con importanti enti italiani ed europei, ma eravamo convinti che il nostro era un ottimo progetto, potendo contare su un partenariato europeo forte. Alla fine i fatti ci hanno dato ragione e voglio ringraziare i miei collaboratori Jose Mario Messina e Anthony Santangelo che hanno lavorato per diversi mesi con me su questo progetto. Sono comunque già cominciate le selezioni per i 40 volontari che parteciperanno al progetto, per cui invito chiunque fosse interessato a contattarci a lba@amicus-strauss.eu”.

Sulla stessa linea il presidente dell’Arci Strauss Terenzio Alio: “E’ il progetto più importante che la Strauss ha avuto approvato finora e conferma ancora una volta come l’associazione sia ormai pienamente affermata anche in Europa. Questo progetto è sicuramente il miglior modo per celebrare i 10 anni di attività dell’Arci Strauss. Voglio ringraziare il sindaco Luigi Mancuso, l’assessore alle politiche giovanili e alla cultura Enza Messina e tutta l’Amministrazione Comunale di Mussomeli per la disponibilità da subito mostrataci nel sostenere Let’s be Amicus. Disponibilità che si è concretizzata nell’assegnazione alla Strauss di alcune stanze presso il Palazzo Sgadari da destinare alla sede del progetto”.