Operazione antidroga: sette arresti

carabinieriSette persone sono state arrestate dai carabinieri per spaccio di sostanze stupefacenti fra Racalmuto, Palermo, Perugia e Favara. I carabinieri hanno eseguito le misure di custodia cautelare in carcere emesse dal gip del tribunale di Agrigento Alberto Davico su richiesta del procuratore Ignazio Fonzo e del sostituto Luca Sciarretta. In manette sono finiti soprattutto giovani di Racalmuto: Vincenzo Presti di 30 anni, Angelo Brunetto di 22 anni, Gino Cipolla di 41 anni e Giuseppe Tulumello, 27 anni, arrestato a Perugia dove si era trasferito da poco tempo dopo che aveva trovato lavoro in un supermercato. Arrestati anche Antonino Favara, 22 anni, di Palermo e Antonio Seranella, 31 anni, residente a Carini, nel Palermitano.  Direttamente in carcere è stata, invece, notificata l’ordinanza a carico di Pasqualino Cusumano, 33 anni, di Favara.  Secondo le ricostruzioni dei carabinieri della compagnia di Canicattì, guidata dal capitano Diego Polio, che si sono avvalsi anche dell’aiuto delle intercettazioni, l’hashish e la cocaina acquistata direttamente a Palermo, in particolar modo nel quartiere di Brancaccio, veniva venduta a Racalmuto in particolare, ma anche a Grotte, Aragona ed Agrigento. Gli “affari” si concludevano soprattutto nei pressi dei locali frequentati dai giovani consumatori, ma anche in piazza Umberto I, a Racalmuto, a pochi metri dalla statua di Leonardo Sciascia.