Licata, proteste nei confronti della Soc.Gas

A seguito delle due riunioni tenutesi ieri, prima presso la sede dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Licata, e poi presso la sala consiliare del palazzo di Città, per l’esame della vicenda legata alle proteste della Marineria di Licata, che ha chiesto l’intervento dell’Amministrazione comunale, per difendere i propri diritti nei confronti della Soc. Gas (Gruppo Eni), che sta operando in mare, domani, alle 12,00, un ulteriore incontro si terrà presso la Capitaneria di Porto di Porto Empedocle.

Nel corso dell’ incontro, a cui parteciperanno il Sindaco Angelo Graci, ed il vice Sindaco, Francesco La Perna, che sin dal suo nascere ha seguito da vicino l’evolversi della vicenda, a difesa dei pescatori licatesi, la Soc. Gas, per mezzo del suo rappresentante, l’ ingegnere Minnitti, dovrebbe dare precise risposte a quelle che sono le istanze presentate dalla categoria nella giornata di ieri. “Ritengo, in questa fase, doveroso ringraziare anche i consiglieri provinciali e comunali presenti all’incontro di ieri pomeriggio al palazzo di Città, per il contributo dato – dichiara il vice Sindaco, Francesco La Perna – e prendo positivamente atto delle legittime aspettative dei pescatori, ritenendo che il minimo che si possa fare è di indennizzarli per il periodo in cui i lavori della società impediscono la regolare attività della marineria. E, comunque, assicuro che, sia a livello personale, che come rappresentante dell’Amministrazione comunale, sarò a fianco dei pescatori sino a quando la vicenda si concluderà a loro favore”.