Raffadali, due iniziative nel campo della solidarietà

silvio_cuffaroLa scuola media “Galileo Galilei” di Raffadali è ospitata in una struttura, dove l’accesso è possibile solo attraverso una serie di gradini. Dunque un problema serio, non da poco per chi ha difficoltà a deambulare. E oggi la scuola è frequentata da due alunne che, quotidianamente, vivono enormi disagi per raggiungere le rispettive classi. Ma fortunatamente la soluzione, nell’attesa che vangano abbattute le barriere architettoniche, è stata trovata grazie ad una iniziativa dell’amministrazione comunale di Raffadali, guidata dal sindaco Silvio Cuffaro. Il Comune ha acquistato e messo a disposizione della  “Galileo Galilei” un particolare mezzo elettrico, chiamato tecnicamente “scoiattolo”. Si tratta di una sedia, congeniata in modo da potere agevolmente salire i gradini e dunque trasportare giornalmente le due alunne nelle classi di riferimento. La dirigente scolastico Maria Luisa Romano, al momento della consegna, ha espresso soddisfazione, apprezzando il gesto dell’amministrazione comunale. Da parte sua il sindaco Cuffaro ha affermato: “Nonostante i tagli e la riduzione da parte dello Stato e della Regione delle risorse finanziarie destinate agli enti locali,  la mia amministrazione, seppur con sacrificio, non vuole far mancare il suo sostegno e il suo aiuto al settore delle Politiche Sociali. Così abbiamo pensato, mostrando sensibilità verso le esigenze della popolazione scolastica,  di  donare questa speciale sedia alla Galileo Galilei per cercare di colmare in qualche modo la lacuna legata alle barriere architettoniche”.  E in tema di servizi sociali, il Comune ha acquisto una macchina che sarà messa a disposizione dei raffadalesi che periodicamente sono costretti a viaggiare  per sottoporsi a particolari cure o terapie. “In questo modo – spiega il sindaco Cuffaro – eviteremo alle persone, già provate dalla sofferenza della malattia, lo stress del viaggio con auto proprie o con mezzi pubblici per raggiungere le strutture sanitarie verso cui sono destinate”. “Sul fronte delle Politiche Sociali  – sottolinea il vice sindaco Totò Librici, che ha la titolarità della delega – la nostra amministrazione, queste ultime due iniziative ne sono la dimostrazione, si sta adoperando con grande impegno e determinazione per andare incontro a tutte quelle che sono le esigenze delle famiglie e delle persone che vivono in una situazione di difficoltà. L’attenzione  verso queste categorie sociali più deboli sarà sempre massima.  Compatibilmente, ovviamente, con la disponibilità dei fondi che purtroppo si va sempre più assottigliandosi” – conclude Librici.