Adiconsum chiede interventi al Viale dei Pini

adiconsum7Un pericolo più volte denunciato dai residenti della frazione balneare sanleonina, che avevano manifestato sulla precarietà  e stabilità degli alberi di pino ultra decennali, posti ai bordi del viale medesimo a San Leone. C’è voluto lo sradicamento e conseguente abbattimento di un pino, un mese fa circa, per comprendere il precario stato di salute in cui versano gli alberi che arredano il viale dei Pini.

Sulla questione interviene Adiconsum Agrigento che, per voce del responsabile Alfonso Scanio, ritiene tale evento sia, certamente, ascrivibile alla cattiva realizzazione del marciapiede, effettuato circa quattro anni or sono, che ha compromesso il naturale sviluppo delle piante in quanto ha determinato l’asfissia radicale  ed il conseguente marciume di queste, al punto tale che si è determinata una naturale castrazione tra l’apparato radicale e la base del tronco provocando un taglio netto tra le due parti del pino abbattutosi  e che ha causato danni ad autovetture in sosta.

La grande preoccupazione che Adiconsum Agrigento nutre è che lo stato di tutti gli alberi del viale dei pini sia nello stesso stato patologico di quello abbattutosi nella notte del 24 settembre scorso.

“Riteniamo – dice Alfonso Scanio di Adiconsum Agrigento – che sia necessario eseguire un’indagine conoscitiva sullo stato di salute dell’apparato radicale delle piante; procedere all’immediato abbattimento delle piante, qualora il marciume dovesse risultare in uno stato avanzato, e infine, in ogni caso, provvedere all’allargamento delle conche attorno ai tronchi al fine di favorire la traspirazione dell’apparato radicale”.

[nggallery id=74]