Licata, riunito il consiglio comunale

Con la partecipazione di 18 consiglieri su 30,  il Consiglio comunale di Licata, nella seduta di prosecuzione tenutasi nella serata di ieri, ha completato la trattazione degli argomenti posti all’ordine del giorno.

Per prima cosa, a conclusione di due votazioni, si è provveduto ad eleggere i due consiglieri comunali chiamati a fare parte della costituenda Commissione di Vigilanza per il controllo generale della gestione della casa di riposto per anziani. I due consiglieri eletti sono stati Armando Antona, per l’opposizione, eletto al primo turno, avendo riportato 10 voti su 18, e Giuseppe Caico, per la maggioranza, eletto dopo un ballottaggio con il collega Fabrizio Scicolone, riportando 10 voti. Poiché nella prima votazione era possibile segnalare due nominativi, uno per la maggioranza e uno per l’opposizione, al termine dello scrutinio si è avuto il seguente risultato: Antona Armando 10 preferenze;   Caico Giuseppe e Scicolone Fabrizio 9, Lombardo Calogero Salvatore 3 e Bonvissuto Stefano 1.

Quindi, all’unanimità dei presenti, il civico consesso ha approvato il “Piano di Miglioramento dei Servizi della Polizia Municipale”, relativo al periodo 2010 – 2012. In quanto a quello che avrebbe dovuto essere il quinto punto all’ordine del giorno, relativo al  Bando per la selezione dei Gruppi di Azione Locale (GAL) e dei Piani di Sviluppo Locale (PSL) – Partecipazione quale socio alla Società Consortile a responsabilità Limitata denominata “Gruppo Azione Locale Sicilia Centro Meridionale Società Consortile a responsabilità Limitata, la proposta di deliberazione era già stata ufficialmente ritirata dall’Amministrazione prima ancora che avessero inizio i lavori consiliari.