L’Mpa ringrazia Lombardo, vero Governatore della Sicilia

Il Capo gruppo consiliare del Movimento per l’Autonomia, Totò Scozzari esprime a nome di tutto il Partito presente sul territorio, viva soddisfazione per il finanziamento di 40 milioni di euro da parte della Giunta Regionale in favore dell’aeroporto di Agrigento.

“Si tratta di un grande traguardo tagliato dalla sana politica del presidente della provincia regionale di Agrigento, Eugenio D’Orsi. Dobbiamo dare atto all’impegno preso e mantenuto dal presidente Raffaele Lombardo e dell’assessore al bilancio, on Roberto Di Mauro, leader del Mpa in provincia di Agrigento, che nella loro difficile posizione sono riusciti a dare alla provincia di Agrigento il giusto interesse che merita. Il Movimento per l’Autonomia della provincia di Agrigento è soddisfatto, di quanto l’amministrazione D’Orsi fino ad oggi sta sviluppando. La sana politica del risparmio, che nel contempo con caparbietà porta avanti grandi progetti,  fa si che la nostra provincia esca fuori da quell’isolamento geografico in cui da tempo è relegata. Oggi possiamo guardare con serenità al futuro scalo aereo. Certo non è la panacea per risolvere tutti i mali della provincia agrigentina, ma è un primo passo, molto importante, per dare un forte sviluppo economico ed occupazionale al territorio.

Aeroporto significa anche occupazionalità e sviluppo dei settori ad esso collegati. Occorre però che anche le associazioni di categoria che operano nel settore del turismo facciano la loro parte. Albergatori in prima fila debbono sviluppare una vera politica del contenimento dei prezzi. La Provincia, nella persona del Presidente D’Orsi, della Giunta, di tutto il Consiglio provinciale sia del centro destra che del centro sinistra, saremo affianco alle categorie produttive per fornire tutti quei servizi necessari affinché si arrivi ad un risultato economico ed occupazionale soddisfacente per il nostro territorio. Ma lo ripeto se tutta la società agrigentina saprà coalizzarsi, allora i settori dell’agricoltura, della pesca e del turismo potranno sviluppare quelle concrete potenzialità che fino ad oggi languiscono.

Concludo affermando che il gruppo del Mpa della Provincia di Agrigento vigilerà affinché l’aeroporto non resti solo sulla carta come è avvenuto da quaranta anni ad oggi”.