Lazzano (PDL): “La maggioranza è scollata”

mario_lazzano2“La questione del rigassificatore di Porto Empedocle è solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso, la questione è solo ed esclusivamente politica”.

Lo dichiara il consigliere provinciale Mario Lazzano che segnala l’esistenza di “una maggioranza scollata a tutto campo, dove i gruppi consiliari, soprattutto dell’UDC e dell’MPA navigano a vista e senza nessuna rotta, andando a sbattere sugli scogli”.

“Nonostante il Presidente D’Orsi abbia dato la sua disponibilità ad effettuare una verifica politica a 360 gradi coinvolgendo tutti i partiti politici della maggioranza con in testa gruppi consiliari, referenti Nazionali e Regionali (Alfano,Scalia,Cimino,Cuffaro e Lombardo) – dice Lazzano –  non ci si rende conto che i nodi al pettine sono arrivati. Di sicuro occorre una rimodulazione nella composizione dell’attuale giunta D’Orsi con il coinvolgimento in giunta di un altro assessore in quota PDL, gruppo che fino ad oggi si è contraddistinto per lealtà, senso di appartenenza alla maggioranza uscita dalle urne nel 2008. Cosa che ad oggi non possiamo riconoscere agli altri partiti alleati che fino ad oggi nonostante la folta pattuglia di Assessori in giunta non hanno dato quel giusto risalto all’attività politico-amministrativa posta in essere dalla giunta D’Orsi.

Il rilancio dell’azione politica del governo D’Orsi – prosegue Lazzano – passa attraverso tutto questo con un forte riequilibrio in giunta inserendo un uomo del PDL (ex area AN) ma soprattutto condividendo scelte, iniziative che possano rilanciare la nostra Provincia sul piano economico-sociale creando sviluppo, occupazione attraverso la realizzazione delle quelle utili ed indispensabili infrastrutture ad iniziare dall’aeroporto, all’ammodernamento della viabilità, ed alla messa in sicurezza di tutti i plessi scolastici degli Istituti Superiori, oltre  alla valorizzazione dei nostri siti storico-archeologici ed alla promozione a livello Nazionale ed Internazionale dei prodotti della nostra terra. Solo così possiamo attrarre maggiormente i turisti” conclude Lazzano.