Giustizia, anche a Palermo un corso per diventare conciliatori

Tempi lunghi, costi elevati ed esiti incerti: è questa la fotografia della giustizia civile con la quale si confrontano imprese e cittadini. Una via più breve è rappresentata dalla conciliazione, uno strumento di giustizia alternativa che consente di arrivare alla risoluzione delle controversie in maniera più veloce ed economica. Per questo Unioncamere Sicilia organizza un corso di specializzazione per formare “Conciliatori di controversie societarie, bancarie e di intermediazione finanziaria”. L’iniziativa, inserita nell’ambito della settimana nazionale della conciliazione (19-24 ottobre), verrà presentata venerdì 23 ottobre, alle 11, a Palermo, presso la sede di Unioncamere Sicilia, in via E. Amari 11. A fare gli onori di casa saranno Giuseppe Pace ed Alessandro Alfano, rispettivamente presidente e segretario generale di Unioncamere Sicilia. Parteciperà anche l’avvocato Roberta Calabrò di Adr Center spa, società leader nella risoluzione delle controversie e accreditata dal ministero della giustizia come ente abilitato a tenere corsi di formazione specialistica sulla conciliazione. Saranno, infatti, i professionisti di Adr Center a formare gli aspiranti conciliatori di Palermo.

Nel corso dell’incontro verranno diffusi i numeri delle controversie risolte tramite la mediazione extragiudiziale con un focus sull’utilizzo di questo strumento nelle regioni del Mezzogiorno e, in particolare, in Sicilia.