Acqua: Panepinto, no a richiesta reti idriche da Girgenti Acque a comune Sant’Angelo Muxaro

“Nonostante l’Ars abbia approvato ad unanimità due ordini del giorno che chiedono di sospendere la consegna delle reti idriche e la nomina dei commissari, il consorzio Ato di Agrigento ha chiesto al comune di Sant’Angelo Muxaro di consegnare gli impianti alla Girgenti Acque. È una richiesta a dir poco strana, specie se si considera che si è ancora in attesa della sentenza del Cga proprio sulla legittimità dell’affidamento a Girgenti Acque, e dal momento che all’Ars c’è un disegno di legge contrario alla privatizzazione dell’acque, che ha già ottenuto il sostegno dei capigruppo e della presidenza”. Lo dice Giovanni Panepinto, deputato regionale e sindaco di Bivona.

“Venrdì prossimo, 23 ottobre, i sindaci, i presidenti dei consigli comunali e i comitati cittadini della provincia manifesteranno davanti il Palazzo comunale di Sant’Angelo Muxaro per impedire la consegna degli impianti. Nel cda dell’Ato già due sindaci, quello di Cammarata e di Santa Margherita Belice, si sono dimessi per dissenso verso la gestione dei servizi e dei rapporti con Girgenti Acque. Oltretutto proprio la Girgenti Acque conferma una costante sulla quale è necessario chiedere chiarimenti: quando la società è in difficoltà, avvia una campagna di reclutamento di personale, questa volta attraverso una società milanese”.