Agrigento, la chiesa dell’Itria presto restituita ai fedeli

lavori_itriaLa barocca chiesa della Madonna Odigitria (volgarmente detta della Madonna dell’Itria) e il convento dei Padri Redentoristi torneranno molto presto a riavere il loro originario splendore. Dovrebbero concludersi entro l’anno, infatti, i lavori per la messa in sicurezza e il consolidamento della facciata e delle volte dei due edifici. Le opere vengono realizzate grazie ad un finanziamento di 2 milioni di euro che arrivano dalla presidenza del consiglio dei ministri, attraverso il dipartimento della protezione civile. In questi giorni la ditta incaricata di eseguire i lavori sta concludendo le opere di muratura previste e pertanto molto probabilmente dopo trent’anni dalla loro chiusura, dovuta ai cedimenti strutturali, questa antichi edifici religiosi della via Duomo verranno restituita alla città. La Chiesetta   potrebbe ospitare un centro sociale. Anche se negli anni passati si sono fatti avanti alcuni privati che hanno proposto alla curia agrigentina di    prendere l’edificio in locazione per aprirvi degli esercizi commerciali. La Curia e la sovrintendenza ai beni culturali  dovranno quindi decidere successivamente il destino di questo edificio sacro che è uno dei più antici della città.