L’Agrigentina gioca all’Esseneto ma solo per domani

La Questura ha autorizzato l’Agrigentina a giocare la partita casalinga di domani pomeriggio (ore 15,30) contro l’Accademia Empedoclina allo stadio Esseneto. Nei giorni scorsi era stato comunicato alla società il divieto di usare l’impianto per le parentele mafiose del presidente Pino Motisi. L’avvocato Gianluca Urso, legale del club, ha assicurato che nei prossimi giorni il massimo dirigente rassegnerà le dimissioni e la richiesta sarà formalizzata dal nuovo presidente. Il passaggio di consegne doveva essere conluso prima ma un gravissimo lutto che ha colpito Motisi (la perdita del padre Salvatore) ha costretto ad un rinvio. La partita si giocherà comunque senza pubblico a porte chiuse.