Un milione di siciliani chiedono la realizzazione dell’asse autostradale Gela Agrigento Castelvetrano

Sono più di un milione i siciliani interessati all’ammodernamento dell’asse viaria Gela-Agrigento-Castelvetrano. Questo il messaggio uscito dalla riunione congiunta dei tre Consigli provinciali di Trapani, Caltanissetta e Agrigento in programma ieri sera al Palacongressi di Agrigento. Erano in molti gli amministratori locali presenti al Consiglio provinciale straordinario organizzato da Raimondo Buscemi, Presidente del Consiglio Provinciale di Agrigento. Oltre al Presidente della Provincia  di Agrigento Eugenio D’Orsi erano presenti il Presidente della Provincia di Trapani On. Mimmo Turano, il Presidente della Provincia di Caltanissetta Giuseppe Federico i Presidenti dei Consigli Provinciali di Caltanissetta e Trapani Michele Mancuso e Giuseppe Poma. Presenti anche i parlamentari Giuseppe Ruvolo e Enzo Fontana. Al termine è stato stilato un documento in cui si chiede ai deputati nazionali e regionali di attivarsi per inserire l’opera tra quelle finanziate dal Governo nazionale.

Il Presidente Buscemi ha iniziato i lavori ricordando il ritardo infrastrutturale della fascia centro-meridionale della Sicilia. Occorre per Buscemi agire sulla direttrice della SS. 115 per cambiare il volto del trasporto veicolare delle province di Caltanissetta, Agrigento e Trapani. Esiste già un riferimento normativo contenuto nella legge obiettivo 483 del 2001 che prevedeva la realizzazione di un nuovo tratto autostradale. Occorre dunque ripartire dalla realizzazione della progettazione esecutiva il cui costo è di 34 milioni di euro e poi procedere su due possibili soluzioni l’ammodernamento della SS115 con un costo stimato di 1,5 miliardi di euro oppure la realizzazione di un nuovo tratto stradale con un costo previsto di 4 miliardi di euro. In ogni caso l’opera può essere realizzata secondo un piano di macro lotti.

Il Presidente della Provincia di Agrigento Eugenio D’Orsi “ha chiesto una forte spinta delle tre province perché la Castelvetrano-Agrigento-Gela è un’opera utile ed indispensabile allo sviluppo. Non credo che, ha aggiunto D’Orsi, un documento congiunto possa servire allo scopo, bisogna fare una forte azione di pressione sul governo nazionale e regionale affinché l’opera diventi una priorità e sia realizzata. Sono disarmato dalla lentezza con la quale vengono realizzate le grandi opere”.

Per il presidente della Provincia di Caltanissetta Giuseppe Federico occorre seguire un percorso comune invitando l’Anas ad attivarsi per individuare un Piano di fattibilità per il miglioramento dell’attuale tracciato”. Federico ha aggiunto che è necessario un progetto comune di sviluppo del turismo. Anche il presidente della Provincia di Trapani, Mimmo Turano,  ha condiviso in pieno l’iniziativa chiedendo il coinvolgimento del governo nazionale e regionale. L’On. Turano  ha stigmatizzato l’assenza della deputazione siciliana a questo importante incontro, peraltro convocato da tempo.

L’On. Enzo Fontana ha ricordato come la realizzazione di una grande opera ha bisogno di tempi lunghi dando la propria disponibilità in Parlamento per reperire i fondi.

Lo studio di fattibilità realizzato, ha detto l’On. Ruvolo, nasce perché c’è stato un interesse forte. Non sappiano se è possibile realizzare un’autostrada o l’ammodernamento della SS 115. Cose concrete  per Ruvolo sono la ricerca dei fondi per la progettazione, circa 34 milioni di euro. I passi da fare: una delegazione regionale per incontrare il Ministro delle infrastrutture Matteoli. Nella legge obiettivo del 2001 erano stati individuati fondi per un miliardo di euro fino al 2004. Se c’è la volontà politica si possono recuperare  questi fondi. Domani, oggi per chi legge, discuterò in aula una interrogazione rivolta al Ministro Matteoli, così conosceremo l’intendimento del Governo.

Anche i Presidenti dei Consigli Provinciali di Caltanissetta e Trapani Michele Mancuso e Giuseppe Poma si sono detti d’accordo per una forte azione sul Governa Nazionale per realizzare l’opera.

Diversi gli interventi dei Capi gruppo Consiliari. Inoltre hanno preso la parola  il Presidente della Camera di Commercio Vittorio Messina ed il Vice Presidente della Provincia di Agrigento Carmelo Pace il quale ha stigmatizzato l’assenza di numerosi deputati regionali e nazionali.

Alla fine degli interventi è stato letto un documento che chiede l’intervento del Governo Regionale e Nazionale e dell’Anas per programmare la realizzazione dell’asse viario Gela- Agrigento- Castelvetrano.