Ricorso Arnone, il tribunale lo rigetta

È stato rigettato dal Tribunale di Agrigento il ricorso del consigliere Giuseppe Arnone per riottenere la tessera del PD. Motivo del rigetto la mancata citazione del segretario regionale del partito.
A seguito di questa decisione, Arnone ha già immediatamente depositato, nella tarda mattinata di oggi, innanzi al Tribunale Collegiale, il ricorso ai sensi dell’art. 669 terdecies, insistendo perché vengano anche sospese le procedure delle elezioni primarie per consentire allo stesso di candidarsi.
Contestualmente, il collegio di difesa sta predisponendo il nuovo ricorso al Tribunale
monocratico, citando questa volta anche il segretario regionale del Partito ed impugnando
il provvedimento di rifiuto della tessera emesso dalla commissione di garanzia presieduta
da Riccobello, lo scorso 9 ottobre.

È stato rigettato dal Tribunale di Agrigento il ricorso del consigliere Giuseppe Arnone per riottenere la tessera del PD. Motivo del rigetto la mancata citazione del segretario regionale del partito.

A seguito di questa decisione, Arnone ha già immediatamente depositato, nella tarda mattinata di oggi, innanzi al Tribunale Collegiale, il ricorso ai sensi dell’art. 669 terdecies, insistendo perché vengano anche sospese le procedure delle elezioni primarie per consentire allo stesso di candidarsi.

Contestualmente, il collegio di difesa sta predisponendo il nuovo ricorso al Tribunale monocratico, citando questa volta anche il segretario regionale del Partito ed impugnando il provvedimento di rifiuto della tessera emesso dalla commissione di garanzia presieduta da Riccobello, lo scorso 9 ottobre.