Ambiente: autorevoli esperti presentano “piano interpretazione” riserve

Pioniera in Italia e in Europa, in tema di gestione delle aree protette, la Sicilia si dota del “Piano di interpretazione del sistema delle 32 riserve naturali” gestite dal dipartimento Azienda Foreste Demaniali dell’assessorato regionale Agricoltura e Foreste.

Il Piano sarà presentato da autorevoli esperti nazionali e internazionali del settore, nel corso di un convegno, venerdì 23 ottobre, dalle 9.30 alle 13.30, a villa Whitaker di Palermo. Parteciperanno, fra gli altri, il presidente della Regione, Raffaele Lombardo, gli assessori regionali all’Agricoltura Michele Cimino e al Territorio Mario Milone, il dirigente generale dell’Azienda Foreste Fulvio Bellomo, il presidente della federazione Parchi Giampiero Sammuri, il presidente dell’Agenzia regionale Rifiuti e Acque Felice Crosta e il dirigente generale dell’Agenzia regionale Protezione Ambiente Sergio Marino.

Il Piano d’interpretazione rappresenta uno strumento innovativo di programmazione che consentirà, attraverso la fruizione ottimale delle 32 riserve, una concreta valorizzazione di tutte le risorse ambientali, culturali, storiche del territorio.

Il convegno sarà accompagnato da tre seminari tecnici, che si svolgeranno il 24, 25 e 26 ottobre, nella riserva naturale orientata di “Bosco della Ficuzza, Rocca Busambra, Bosco del Cappelliere e Gorgo del Drago”, in provincia di Palermo.

Nel corso dei seminari tecnici qualificati, quali Giovanni Netto e Francesco Picciotto dell’associazione Inea, Steve Van Matre, fondatore dell’Istituto per l’Educazione alla Terra, e Maurilio Cipparone dell’Istituto Pangea onlus, presenteranno metodi e applicazioni attinenti alla disciplina dell’interpretazione ambientale.