Licata, l’UDC “conclude” l’esperienza con l’amministrazione Graci

il-faro-licataA Licata con una lunga nota indirizzata al Sindaco Angelo Graci i consiglieri comunali  dell’U.D.C. Ripellino, Lombardo, Santoro, e Russotto, insieme al segretario cittadino del partito e agli assessori Di Franco e Gambino, comunicano che  si “ ritene conclusa l’esperienza di governo con la Sua Amministrazione” .“ A distanza di cinque  mesi di mesi di amministrazione, – affermano  i consiglieri “ nonostante più volte l’’U.D.C. abbia rappresentato la necessità di interventi correttivi da compiere a livello organizzativo, sia nell’Esecutivo, che, particolarmente, nell’organizzazione dei vari dipartimenti, oggi si assiste ancora ad un totale immobilismo ed assenza di interventi che possano consentire a questa Amministrazione di disporre, per la gestione della cosa pubblica, di strutture dipartimentali che  quotidianamente giungano in aiuto alla parte politica per la soluzione delle varie problematiche.” “ A causa di tutto ciò, giornalmente, ormai da diversi mesi, si prosegue nella nota, “  i consiglieri comunali e gli assessori, specie quelli dell’U.D.C., subiscono e continuano a subire attacchi perché colpevoli di avere deciso di sostenere questa Aamministrazione. Colpevoli di avere scelto di dare un forte  contributo di esperienza e di professionalità per il governo di questa città, invece di consegnarla a un periodo buoi della politica.” “ Più volte negli ultimi tempi è stata sollecitata sia dai consiglieri che dagli assessori dell’U.D.C di porre maggiore attenzione alle questioni sopra evidenziate, poiché rappresentano, a giudizio di questo partito il cuore del problema. Senza una struttura tecnica- amministrativa funzionante che affronti e risolva giornalmente i problemi gestinali di questa città non sarà mai possibile governarla politicamente.  “

“L’azione politica  verrà quindi continuata in opposizione“ concludono i consiglieri comunali  dell’U.D.C. di Licata “  solamente in seno al consiglio comunale anticipando che come in passato sarà una azione leale, costruttiva, incentrata principalmente negli interessi della collettività e della città in generale”  Perciò con una semplice nota indirizzata al Sindaco gli assessori appartenenti al partito dello scudo crociato  Di Franco e Angelo Gambino rimettono il proprio mandato.