Campobello di Licata, chiesta convoncazione del consiglio comunale

I consiglieri comunali Giuseppe Sferrazza e Giovanni Picone del PD di Campobello di Licata ed i consiglieri Gaetano Ragusa, Calogero Pirrera, Giovanni Falsone e Maria Rita Turco del gruppo Campobello Libera hanno presentate due richieste di convocazione del consiglio comunale. Con la prima si chiede di approvare il regolamento sugli indirizzi al Sindaco per la nomina, la designazione e la revoca dei rappresentanti del Comune presso Enti, Aziende, Istituzioni. Il regolamento tende a rendere più trasparente ed oggettiva la procedura di nomina del Sindaco stabilendo i criteri di pubblicità e trasparenza, i requisiti generali che devono avere le persone da nominare, le cause di incompatibilità e le pari opportunità dei generi, riservando a ciascun genere il 50% delle nomine. Con la seconda richiesta si chiede al Presidente del Consiglio comunale di avviare un dibattito sul problema dei rifiuti a Campobello, sullo stato del contenzioso, sull’avvio della raccolta differenza e l’approvazione di una mozione contenente un giudizio negativo sulla scelta del Sindaco di accettare la nomina a Presidente della Dedalo Ambiente e l’invito a rassegnare le dimissioni per l’evidente conflitto di interesse. Nella seconda richiesta è altresì prevista l’approvazione di una mozione che fissa le direttive del Consiglio Comunale per affrontare la crisi del settore agricolo locale, con precisi impegni a partire dall’agibilità del centro di commercializzazione dei prodotti agricoli.