Lavori sulla 115, il sindaco di Sciacca ringrazia il Prefetto

Il sindaco Vito Bono esprime soddisfazione per l’esito positivo della riunione svoltasi ieri in Prefettura in cui si è discusso della vertenza relativa ai licenziamenti degli operai occupati nel cantiere sulla strada statale 115.

“Debbo esprimere – dichiara il sindaco Vito Bono – un pubblico ringraziamento al Prefetto di Agrigento Umberto Postiglione e al vice prefetto Nicola Diomede per la sensibilità dimostrata ad affrontare una questione molto seria e delicata sia dal punto di vista occupazionale che da quello economico e della sicurezza stradale. Sono grato al prefetto e al vice prefetto di Agrigento per l’impegno profuso nella risoluzione della vertenza che ha visto contrapposti gli operai, l’impresa e l’Anas, con la decisione di sospendere tutti i licenziamenti. Una decisione molto attesa, che da serenità agli operai e alle loro famiglie”.

Il sindaco Vito Bono, che ieri ha partecipato alla riunione in Prefettura, esprime tutta la sua soddisfazione per tutti gli altri importanti risultati raggiunti “al fine, dice il sindaco, di ultimare al più presto possibile un’opera fondamentale per la sicurezza della statale 115, il cui cantiere sta provocando innumerevoli disagi”.

“In Prefettura – comunica il sindaco Vito Bono – si è deciso di istituire una commissione tecnica che affronti le problematiche, causa dei ritardi, connesse alle interferenze riscontrate durante i lavori relative alle reti elettriche, idriche e telefoniche. Si è, inoltre, chiesto all’impresa di ottimizzare e velocizzare i lavori per l’apertura del ramo ‘E’ e del Ramo ‘C’ per consentire un migliore accesso all’ospedale e una più agevole circolazione veicolare in una zona dove operano molte attività economiche”.

Il sindaco Vito Bono annuncia, infine, che il Prefetto Postiglione e il vice prefetto Diomede verranno al Comune di Agrigento il prossimo 22 ottobre a presiedere una riunione che avrà ad oggetto i lavori in corso lungo la strada statale 115.