CNA. Tuttolomondo: “Uno sportello per le imprese artigiane”

Roberta Tuttolomondo“Le imprese artigiane agrigentine avranno una guida costante e un punto di riferimento qualificato anche sul fronte della partecipazione ai bandi gara e alle opportunità di accesso ai finanziamenti messi a disposizione dall’Unione Europea, dal Governo nazionale e da quello regionale”. Il neo presidente provinciale della Cna di Agrigento, Roberta Tuttolomondo, appena insediatasi, è già al lavoro per pianificare una serie di iniziative a favore delle categorie produttive che rappresenta. “Il mio entusiasmo  e le mie esperienze li metterò al servizio quotidiano di questo nuovo incarico – afferma – che certamente mi gratifica, ma nello steso tempo mi carica di grande responsabilità. E’ mia intenzione attivare, all’interno della sede della Cna, – spiega Roberta Tuttolomondo – uno sportello che possa fornire informazioni utili e prima consulenza a beneficio di tutti quegli imprenditori che  vorranno usufruire dei finanziamenti europei, ma anche di quelli statali  e regionali. Apriremo anche una apposita finestra nel nostro sito. Non è possibile che queste importanti occasioni si perdano nel vuoto per mancanza di informazioni e di coinvolgimento. Questo è un impegno prioritario del mio programma – osserva la presidente – assieme al nuovo ufficio di presidenza farò  quanto è nelle mie potenzialità e nelle mie possibilità per far sì che la Cna si ritagli un ruolo di primo piano nel panorama produttivo agrigentino e nel contesto delle interlocuzioni con le istituzioni locali e regionali. E a proposito di questo rapporto di collaborazione e sinergico, necessario per potere dare slancio alla nostra economia, è apprezzabile – conclude Tuttolomondo – l’iniziativa organizzata dalla Provincia che vuole attivare, così come noi auspichiamo, un tavolo tecnico per la costruzione di uno staff interistituzionale per l’europrogettazione a supporto del partenariato istituzionale, economico e sociale”. L’appuntamento è per lunedì presso l’aula magna “Luca Crescenti” del Polo universitario di Agrigento.