Nuova seduta del consiglio comunale

agrigento_municipio4Un minuto di raccoglimento per i sei soldati italiani vittime dell’attentato di Kabul e la solidarietà al Corpo del Vigili urbani per le aggressioni subite da alcuni operatori hanno introdotto la seduta del Consiglio comunale di ieri sera caratterizzata dal dibattito sul rendiconto al conto consuntivo 2008. Prima della trattazione di tale punto, iscritto all’ordine del giorno col numero tre, la seduta è stata aperta dalle comunicazioni alla Presidenza; a prendere la parola sono stati il consigliere Salsedo, che ha riferito sulla situazione degli espropri a Giardina Gallotti necessari per la realizzazione del campo di calcio e sul cimitero di Piano Gatta relativamente alla mancanza di spazi necessari per realizzare nuovi loculi; successivamente il consigliere Gramaglia ha riferito sulla mancanza di cassonetti lungo la strada provinciale Cavaleri Magazzini e sulle precarie condizioni della strada di collegamento con l’Ospedale “San Giovanni di Dio”. Dopo tale intervento, il Consigliere Calì nel prendere la parola, si è soffermato sulla pericolosità di un muro, nei pressi della via Dante, che potrebbe cedere provocando disagi agli automobilisti. Le comunicazioni alla Presidenza sono continuate col Consigliere De Francisci che si è soffermato sulla mancata costituzione della Consulta Giovanile; il consigliere Arnone ha posto all’attenzione dell’aula il fenomeno del randagismo in città chiedendo l’inserimento di tale argomento in un’apposito ordine del giorno ed infine, il consigliere Burgio, ha voluto attenzionare la pericolosità di un tratto del viale della Vittoria. Dopo tali interventi, il presidente Carmelo Callari, ha comunicato all’Aula la convocazione, per il prossimo 28 settembre, di una seduta aperta del Consiglio comunale, con inizio alle ore 17, avente come oggetto la immissione in possesso, da parte della Sovrintendenza di Agrigento, di alcuni immobili ricadenti nella cosiddetta “zona A”; nel corso di tale seduta, sarà pure affrontata la problematica inerente l’estensione del servizio idrico anche per tali immobili. Alla seduta è stata invitata la deputazione nazionale e regionale agrigentina oltre ai sindacati e gli organismi interessati alla questione; successivamente è stato introdotto il punto sul rendiconto all’esercizio finanziario 2008. Il consigliere Cirino, presidente della Commissione consiliare Bilancio, ha comunicato la mancata apposizione del relativo parere alla delibera, in quanto priva della valutazione del Collegio dei Revisori dei Conti A tal proposito, l’Assessore comunale al Bilancio Giovanni Volpe, ha comunicato il completamento di tutte le verifiche entro brevissimo tempo affermando che il “conto consuntivo si caratterizza per alcuni risultati contabili assolutamente positivi come la salvaguardia degli equilibri di bilancio ed il patto di stabilità”. Al successivo dibattito sono intervenuti il consigliere Marchetta cha ha parlato di “criticità evidenziate nel bilancio precedente in riferimento alla situazione dei contenziosi tributari sui residui passivi”. Il consigliere Picarella ha chiesto di “procedere entro tempi brevi all’approvazione del rendiconto 2008”; infine, il consigliere Arnone ha dato “una valutazione politica allo strumento finanziario in quanto consente di verificare come è stata amministrata la città”. Lo stesso Arnone ha proposto alla Presidenza un rinvio della trattazione al prossimo 29 settembre e tale suggerimento è stata votato a maggioranza.