Gentile: borse di studio per figli o orfani di emigrati all’estero

Luigi GentileL’assessore regionale al Lavoro ed alla Formazione, Luigi Gentile, ha firmato la circolare che assegna, in occasione dell’anno scolastico ed accademico 2008 – 2009,  borse di studio ai figli di emigrati all’estero da almeno un anno e degli orfani di emigrati all’estero privi di assistenza ex Enaoli. Si tratta di assegni da 258 euro, se studenti universitari e con media di esami non inferiore ai 24 / 30,  e 103 euro se frequentanti scuole secondarie di secondo grado con media non inferiore a 7 / 10,  o corsi di formazione professionale finanziati dall’amministrazione regionale e sostenuti con esito favorevole.

Le istanze per ottenere le borse di studio sono attese entro il prossimo 20 novembre a Palermo, presso la sede del Dipartimento Lavoro dell’assessorato regionale al Lavoro, in via Imperatore Federico 70 / b.  La domanda, corredata dai documenti richiesti, sarà inoltrata tramite il Comune di residenza dello studente. I requisiti e i documenti per accedere alle borse di studio da assegnare sono pubblicati all’Albo pretorio dei Comuni, nelle scuole e nelle sedi universitarie.

La circolare firmata da Gentile sarà  pubblicata sulla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana. “Incentivare gli studenti disagiati ma meritevoli – ha  sottolineato l’assessore Gentile – rappresenta una delle priorità tra le politiche del lavoro e della formazione del governo regionale. Le borse di studio – ha dichiarato l’assessore – sono uno strumento fondamentale al fine di garantire il rispetto del principio costituzionale del diritto allo studio, scongiurando eventuali discriminazioni provocate dalle difficoltà economiche in cui versano alcune fasce di studenti che, pertanto, è doveroso sostenere”.