Arresto Ribisi, intervento del presidente di “Agrigento libera”

Il Presidente del Circolo Tematico “Agrigento Libera” del Movimento per le Autonomie, Francescochristian Schembri a seguito del recente arresto del presunto capo mafia di Palma di Montechiaro, Nicolò Ribisi, dichiara quanto segue:

“Esprimo viva soddisfazione per l’eccellente lavoro svolto dalle Forze dell’Ordine, ed in particolare dalla Squadra Mobile di Agrigento e della Procura di Palermo, per l’arresto del giovane Ribisi, presunto capo mafia di Palma di Montechiaro.

Da coetaneo di Ribisi, – dichiara Schembri – provo ribrezzo ed amarezza nel vedere giovani della nostra terra che rimbalzano agli onori della cronaca non per meriti, ma per tristi vicende che relegano sempre più il nostro territorio ad etichettarlo come “mafioso”.

Ricordo che la vera rivoluzione culturale “anti-mafia” è incarnato perfettamente nel pensiero di Paolo Borsellino: “Se la gioventù le negherà il consenso, anche la onnipotente, misteriosa mafia svanirà come un incubo”.

Pertanto  – continua Schembri – provo gioia e al contempo dolore, e sprono sempre più la magistratura a lavorare affinché l’ottimo risultato di oggi possa definitivamente consentire di ricordare il fenomeno mafioso come qualcosa di vecchio e oramai sopito.

Questo importante successo – conclude Schembri – deve far comprendere anche a tutta la comunità che i veri valori cui credere sono quelli della giustizia e della legalità”.