Le ACLI chiedono politiche più incisive a sostegno delle famiglie

Pieno apprezzamento da parte delle Acli per le richieste che il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Carlo Giovanardi ha inviato al premier Silvio Berlusconi sulla necessità di promuovere politiche a sostegno della famiglia.

Il presidente Nicola Perricone: «chiediamo al governo, in questo momento di crisi, di sostenere ancora di più le famiglie, con particolare riguardo a quelle numerose, avviando l’introduzione, anche graduale, del quoziente familiare. Occorrono degli interventi che sostengano l’istituto familiare, elemento fondante della nostra società, attraverso introduzione di riforme strutturali sul piano delle politiche familiari che consentiranno al Paese di ripartire.

Le famiglie restituiscono alla società, e all’economia, il centuplo di quanto ricevono»

Proprio nei giorni scorsi, in chiusura del loro incontro nazionale di studi, a Perugia, le Acli sono tornate a chiedere al governo l’introduzione, anche graduale, del quoziente familiare, secondo quanto scritto nel programma elettorale.