Agrigento. Consiglio Comunale, il resoconto della seduta del 15 settembre

La delibera relativa alla variante allo strumento urbanistico per l’ampliamento ed il potenziamento della struttura ricettiva e di ristorazione denominata “Casale Bosco”, sita in contrada Campisi-Rocca di Corvo nei pressi di Punta Bianca, è stata adottata all’unanimità dal Consiglio comunale riunitosi ieri sera.

Prima di tale approvazione e dopo le formalità di rito, la seduta, è stata introdotta dalle comunicazioni alla Presidenza col consigliere Saeva che ha trattato la problematica relativa al mancato funzionamento dell’illuminazione votiva nel cimitero di Bonamorone; subito dopo è stato il consigliere Picarella ad argomentare i ritardi nel completamento della struttura da adibire a stazione dei pullman in piazzale fratelli Rosselli mentre, il consigliere Hamel, è intervenuto sull’attività di monitoraggio delle centraline di rilevazione dell’inquinamento atmosferico dell’area di Monserrato. La seduta è proseguita col dibattito, a seguito della richiesta di prelievo da parte del consigliere Arnone e votato a maggioranza, del punto riguardante l’approfondimento e la discussione in ordine alla legittimità della concessione edilizia rilasciata ad una impresa agrigentina per dei lavori in via Ugo La Malfa. Sulla vicenda ha relazionato il consigliere De Francisci nella qualità di proponente e a seguire sono intervenuti i consiglieri Arnone, Calabrese, Gramaglia e il dirigente dell’Ufficio tecnico, ing. Sebastiano Di Francesco, che ha sottolineato la legittimità degli atti posti in essere dall’Ufficio. Dopo tale confronto, il consigliere Arnone, ha proposto alla Presidenza di mettere in votazione un documento, a sua firma, nel quale vengono chiesti ulteriori verifiche sulla data di scadenza della concessione edilizia e le eventuali proroghe; il documento Arnone posto in votazione dal Presidente è stato respinto con il seguente esito: 7 contrari, 11 astenuti e uno favorevole. Successivamente, il presidente Carmelo Callari, ha proposto la discussione dei punti inevasi iscritti all’ ordine del giorno in coda alla seduta già programmata per il prossimo 22 settembre alle ore 19. Tale proposta è stata votata all’unanimità dei presenti.