Racalmuto, viticoltori occupano la cantina sociale

Uva_1Un centinaio dei circa 700 viticoltori associati alla cantina sociale “La Torre” di Racalmuto, ieri pomeriggio, l’hanno occupata. I viticoltori protestano per il basso prezzo a cui viene pagata l’uva. Una difficoltà economica che li sta riducendo sull’orlo del fallimento. Presenti in cantina anche i sindaci di Grotte e Racalmuto e i rappresentanti della Cia. La protesta dovrebbe proseguire ad oltranza. I viticoltori, lunedì alle 10, – questa uno dei primissimi risultati raggiunto appena pochi minuti dopo l’occupazione – incontreranno il presidente della Provincia Eugenio D’Orsi. L’indomani, invece, l’assessore regionale Michele Cimino.