Carmelo Vella: “Grazie a tutti”

Riceviamo e pubblichiamo

Avremmo voluto ringraziare personalmente  tutti. Ma le nostre condizioni non ci hanno permesso e crediamo non ci permetteranno almeno per il momento di smaltire il dolore e la rabbia che è dentro di noi. Abbiamo perso la “battaglia” più importante della nostra vita nel momento in cui credevamo di vincerla. Siamo stati sconfitti due volte: dalla malattia e perché il nostro piccolo Benny adesso non è più con noi. Il nostro Angelo è volato improvvisamente in cielo ci ha lasciati con il sorriso sulle labbra così come era solito fare con chiunque incontrasse anche nei momenti più dolorosi del suo calvario che non ha mai lasciato trasparire all’esterno. Per lui tutto era la normalità anche trascorrere intere settimane all’interno di una stanza di ospedale, l’importante era essere vicino alla sua  mamma ed al suo papà. Era un bimbo speciale. Queste non sono le nostre  ma le parole dei medici e del personale del reparto di onco-ematologia pediatrica dell’ospedale dei Bambini di Palermo. Per noi è stato più che speciale.  La nostra speranza adesso è quella che il sacrificio del nostro Benedetto possa servire a salvare la vita dei tantissimi bambini che ogni giorno lottano, soffrono e vivono questo calvario così come lo ha vissuto lui. Chi non tocca con le proprie mani questa “esperienza” può soltanto immaginare ma certamente non comprendere bene il dramma che  vivono i tanti bambini ammalati di tumore e leucemia e le loro famiglie. Anche una piccola goccia per loro può trasformarsi in un grande mare. In fondo basta davvero pochissimo per non farli sentire soli. In questo modo vogliamo ringraziare tutti coloro i quali ci sono stati  vicini in questi momenti drammatici della nostra vita testimoniandoci il loro affetto anche il giorno dei funerali. .

Grazie di Cuore a tutti voi ed un grazie particolare da Benny

Carmelo e Rosalinda Vella