Pesca 2010: nuove normative, nuovi scenari convegno alla Badia grande di Sciacca

“Pesca 2010: nuove normative, nuovi scenari”. È il tema della conferenza regionale promossa dal Comune di Sciacca e organizzata dall’AGCI AGRITAL, l’Associazione Generale delle Cooperative Italiane. Il convegno si terrà a Sciacca venerdì prossimo, 11 settembre 2009, con inizio alle ore 10, all’interno del complesso monumentale della Badia Grande, nel quartiere di San Michele. Interverranno il sindaco Vito Bono, l’assessore alla Pesca Ignazio Piazza, esperti del settore pesca e dirigenti di molti enti pubblici che si occupano a vario titolo di pesca e di prodotti ittici.
Al convegno ci saranno le relazioni di: Giovanni Basciano, dell’Agci Agrital, che parlerà di Regolamento Meditrerraneo, Libro Verde e Regolamento Controlli; Fabio Fiorentino, dell’Istituto per l’Ambiente Marino e Costiero del Consiglio Nazionale delle Ricerche, che parlerà di Piani di Gestione regionali e Locali; Francesco Bertolino, della società Bio&tech, che parlerà delle opportunità per il futuro della pesca legati ai Piani di Gestione locali; Salvatore Cuffura e Giuseppe Lo Presti, dirigenti dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento, che affronteranno il tema legato alla Sicurezza e all’Igiene degli Alimenti; Antonino Virga, dirigente del Dipartimento Attività Sanitarie e Epidemiologiche dell’Assessorato regionale alla Sanità, che parlerà di Produzione primaria, commercio e trasformazione dei prodotti della pesca alla luce della nuova normativa sulla sicurezza alimentare; Santo Caracappa, direttore sanitario dell’Istituto Zooprofilattico della Sicilia, che parlerà di Marchi di qualità e tracciabilità di filiera; il tenente di vascello Daniele Governale, capo del Circomare di Sciacca, che si soffermerà sul Ruolo dell’Autorità Marittima nell’attività di controllo della pesca. Le conclusioni saranno tratte dal direttore regionale del Dipartimento della Pesca Gianmaria Sparma.
“È un evento – dichiara l’assessore alla Pesca Ignazio Piazza – molto importante per la marineria saccense, visto il periodo non certo felice del comparto. Il Comune di Sciacca si è impegnato affinché il convegno regionale dell’Agci Agrital si svolgesse a Sciacca e non altrove, per manifestare intanto la vicinanza ai pescatori saccensi e poi per trovare idee e soluzioni concrete ai problemi che negli ultimi anni stanno mettendo in seria difficoltà il comparto della pesca con gravi ripercussioni su quanti lavorano direttamente nel settore e sui tanti addetti dell’indotto”.