Il piano del parco archeologico è sulla dirittura d’arrivo

valle_dei_templi Molto presto arriverà nelle mani dell’assessore regionale ai beni culturali per la definitiva approvazione e   quando l’assessore firmerà il decreto di attuazione finalmente la legge regionale che nel 2000 ha istituito l’Ente Parco archeologico della Valle dei Templi sarà una realtà e sarà possibile ottenere i finanziamenti necessari per realizzare tutti i progetti che daranno senso alla realizzazione del parco cioè  alla difesa, alla valorizzazione e alla piena fruizione dei beni archeologici. Nel piano vengono definite le zone da valorizzare turisticamente, nuovi itinerari e nuovi percorsi per le visite nella Valle ( anche per i disabili, ad esempio), un diverso regime dei suoli, nuovi incentivi per le coltivazioni di tipo tradizionale, nuovi servizi in aree e strutture demaniali o anche non demaniali da acquisire e da cogestire con i privati, importanti strutture ricettive, d’informazione, laboratori didattici, locali espositivi. Il piano è stato predisposto da una società di Modena che ha vinto la gara nel 2001 e il 23 maggio del 2008 è stato adottato dal consiglio dell’Ente. Sono arrivati negli uffici dell’Ente Parco ben 330 osservazioni al piano che verranno adesso trasmesse all’assessorato regionale dei beni culturali. Concluso tale iter si procederà a definire la viabilità all’interno del Parco. Una questione intorno a cui lo scorso anno vi è stata un duro confronto tra l’amministrazione comunale e il consiglio del Parco per cui i relativi atti sono stato stralciati dal piano.