Licata, tassa sui rifiuti. Interrogazione del consigliere Iapichino

Il Consigliere Comunale di Licata Gabriele Iapichino, ha presentato ieri una interrogazione scritta al Sindaco Angelo Graci, avente per oggetto: “Criteri di accertamento adottati dalla società Inpa s.p.a. inerenti alla tassa rifiuti solidi urbani”.

Premesso che – si legge nell’ interrogazione – lamentele insistenti sono state sollevate in tutte le fasce della cittadinanza per i presunti soprusi a cui sono sottoposti i cittadini dalla società INPA s.p.a., a cui è stato affidato dal Comune il servizio di riscossione e controllo per gli anni pregressi e futuri. Le lamentele riguardano il ricontrollo dell’accertamento delle superfici a suo tempo effettuato dal servizio TARSU del Comune, e l’aggiunta di balzelli quali addizionali del 14%, sanzioni del 50%, interessi e spese, con un raddoppio dell’ipotetico accertato. Considerato che tutto ciò comporta disagi e ulteriori spese per il cittadino comune, per verificare il nuovo accertamento, ed in ogni caso per approntare il ricorso amministrativo, il Consigliere Iapichino chiede l’immediata sospensione di questa imposizione sicuramente iniqua e scorretta, oltre che di accertare in base a quali criteri la società INPA abbia disconosciuto quanto precedentemente accertato dal Comune di Licata.