Al Siracusa il 4° memorial Agostino Napoli

L’Albatro Siracusa, formazione del campionato di serie A d’Elite, il massimo torneo nazionale di pallamano maschile, si aggiudica con merito, al Palasport “Antonio Giglia” di Favara, il 4° memorial “Agostino Napoli”, dedicato al pioniere della pallamano in provincia di Agrigento e padre dell’attuale presidente dei biancoazzurri, Filippo Napoli. L’evento è stato organizzato dalla società Pallamano Girgenti anche per festeggiare i 33 anni della propria fondazione. L’Albatro Siracusa ha battuto in finale il Girgenti con il risultato di 33 a 25. Al terzo posto si è classificato il Giovinetto Marsala di serie A2, mentre non ha partecipato al memorial il Gioco Catania per motivi logistici. Il Marsala ha perso entrambe le sfide con il Siracusa per 32 a 8 e con il Girgenti per 19 a 15. La finale tra Siracusa e Girgenti è stata bella ed avvincente. La formazione di casa ha venduto cara la pelle, ma ha dovuto poi cedere sotto i colpi di una squadra più avanti nella preparazione e con giocatori di altissimo livello agonistico e con grande esperienza internazionale. Il Girgenti, inoltre, ha dovuto rinunciare al fortissimo straniero, Darko Radic, che risente di un infiammazione al ginocchio e dovrà stare a riposo per un paio di giorni. Il tecnico Lillo Gelo ha schierato inizialmente questa formazione: Grande in porta, poi Di Vincenzo, Cirasa, Maurizio Camilleri, Brancaforte, Conigliaro e Brzic. Il Siracusa del tecnico Giuseppe Vinci è sceso in campo con Vasquez tra i pali, gli argentini Martin e Gonzalo Viscovich, il ceco Heinz, lo sloveno Dùmancic, l’argentino Arias e l”italiano” Fusina. La Pallamano Girgenti ha iniziato il match di gran carriera ed ha tenuto testa ai quotati avversari. In vantaggio 5 a 4 i biancoazzurri di casa hanno poi subito il ritorno del Siracusa che, entrato in partita, ha condotto il match a proprio piacimento fino a portare a casa il successo. Nel corso del match i due allenatori hanno utilizzato tutti i giocatori della panchina per rodare la squadra in vista dell’inizio dei rispettivi campionati d’appartenenza. Al termine della finale c’è stata la premiazione con la targa al miglior giocatore vinta da Bruno Brzic del Girgenti e quella al miglior realizzatore del torneo allo sloveno Dùmancic del Siracusa. Una targa ricordo è stata inoltre consegnata alla signora Napoli, moglie di Agostino Napoli. Al torneo è stato presente anche il presidente regionale della federazione Handiball, Franco Pagaria. La finale è stata arbitrata da Vincenzo Chiarello di Palermo e da Sandro Pagaria di Enna.